The news is by your side.

Storico contratto del terziario siglato da Confcommercio Abruzzo e federazioni sindacali regionali

6

L’Aquila. Siglato formalmente ieri il primo Contratto Regionale di II° livello del Terziario abruzzese da Abruzzo Confcommercio e dalle Federazioni Sindacali Regionali FILCAMS CIGL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL, che regolerà i rapporti di lavoro cui sono potenzialmente interessate oltre 70.000 imprese e più di 170.000 addetti nella nostra Regione e che producono un valore aggiunto annuo che supera i 19 miliardi.

I contenuti del nuovo contratto sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa svoltasi ieri a cui hanno preso parte il Presidente di Confcommercio Abruzzo Roberto Donatelli, i Vice Presidenti Marisa Tiberio e Giammarco Giovannelli, il Consulente Tecnico Dr. Dino Bottari, il Direttore Regionale Celso Cioni ed i Segretari Generali Regionali FILCAMS CGIL Lucio Cipollini, FISASCAT CISL Leonardo Piccinno e UILTUCS UIL Mario Miccoli.

L’inedito e storico risultato del positivo confronto tra la più rappresentativa Organizzazione del Settore, Confcommercio, e le più importanti Federazioni Sindacali del Settore FILCAMS CIGL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL, prevede tra l’altro innovativi contenuti che potranno potenziare la competitività delle imprese del settore con agevolazioni per le assunzioni di lavoratori svantaggiati, l’applicazione del lavoro multiperiodale ed il lavoro agile, contratti a tempo determinato stagionale che supera alcune criticità recentemente intervenute con il “Decreto Dignità”, l’apprendistato professionalizzante, la detassazione dei premi di produttività ed altri numerosi vantaggi tesi a favorire la migliore elasticità per incrementare la produttività aziendale.

Previsti ovviamente anche innovativi benefici per il lavoratori del settore, quali i limiti orari part-time, premi variabili collettivi territoriali, la costruzione del welfare regionale del terziario, il lavoro domenicale e festivo, anticipazioni sul TFR, la cessione solidale di ferie e permessi, la tutela della discriminazione di genere e la prevenzione delle molestie sessuali, i part-time post maternità e l’istituzione della Commissione Paritetica Regionale del Terziario.

“Esprimiamo la nostra particolare soddisfazione per questo storico risultato che abbiamo raggiunto per la prima volta dal dopoguerra, inaugurando una nuova stagione di relazioni sindacali che avranno positive ripercussioni per la gestione delle aziende del settore e per favorire nuove opportunità occupazionali in Abruzzo. Il Terziario è oggi il settore regionale che ha il maggior numero di occupati e che sviluppa il più alto valore aggiunto tra tutti i settori produttivi ed è, quindi, arrivato il tempo, anche da parte delle Istituzioni Regionali e Locali, di riconsiderare, alla luce della consistenza della nuova economia innovativa, l’erogazione di risorse pubbliche per rafforzare il terziario di mercato e favorire percorsi formativi per gli addetti della categoria”. Così hanno commentato all’unisono il Presidente e il Direttore Regionali di Confcommercio Abruzzo Roberto Donatelli e Celso Cioni, a margine della conferenza stampa.

Articoli più letti

Ultimi articoli