The news is by your side.

Quattro anni fa la tragedia di Campo Felice, sei persone morte nello schianto dell’elisoccorso (fotogallery)

13

Abruzzo. Quattro anni dalla tragedia di Campo Felice, su Monte Cefalone, nel territorio di Lucoli, nell’aquilano, dove in un incidente che coinvolse l’elisoccorso coordinato dal 118 dell’Aquila, persero la vita sei persone.

Questa mattina il ricordo del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo sui social:

Ricordiamo i nostri amici deceduti nella tragedia di Campo Felice in Abruzzo, quando nel 2017 precipitò l’elicottero del 118 dopo aver soccorso una persona. Un pensiero a Valter, medico del 118 e del Soccorso Alpino, a Davide, tecnico di elisoccorso, assieme al pilota Gianmmarco, a Mario, tecnico aeronautico e volontario del Soccorso Apino, a Giuseppe, infermiere del 118 e ad Ettore, la persona soccorsa.

Le vittime sono state ricordate questa mattina con una messa in suffragio dei caduti che si è tenuta nella cappella di Sant’Alessio dell’ospedale civile San Salvatore dell’Aquila.

Le vittime

Nello schianto persero la vita Walter Bucci, 57 anni, medico rianimatore del 118 Asl dell’Aquila, veterano del Soccorso alpino, che solo qualche giorno prima aveva prestato soccorso a Rigopiano.

Insieme a lui Davide De Carolis di 39 anni, tecnico dell’elisoccorso del Soccorso alpino e consigliere comunale di Santo Stefano di Sessanio, in provincia dell’Aquila.

Giuseppe Serpetti, conosciuto da tutti come “Peppe”, infermiere, Mario Matrella di 42 anni, tecnico verricellista della società di aviazione Inaer, Gianmarco Zavoli, il pilota.

L’elicottero stava trasportando Ettore Palanca, 50 anni, di Roma, maitre dell’Hotel Cavalieri Hilton. Mentre sciava l’uomo si era fratturato tibia e perone e per lui era stato previsto il trasferimento in ospedale in elisoccorso.

Bucci, De Carolis e Serpetti erano aquilani, Matrella era pugliese e Zavoli emiliano.

 

Sono tantissimi i messaggi e i post lasciati sulla rete dai colleghi delle vittime che anche questa mattina, come accade da quattro anni ormai, ricordano i loro amici soccorritori.

“Un abbraccio ovunque tu sia”, scrive Matteo Pace, operatore sanitario della Croce Rossa, che pubblica la foto che li ritrae sorridenti con altri colleghi. Nell’immagine è insieme a Walter Bucci, medico che per tanti anni prestò servizio anche nella Marsica ad Avezzano, Tagliacozzo e Carsoli.

Da destra Walter Bucci e Matteo Pace, l’amico di Pescasseroli che questa mattina lo ha ricordato sui social

 

Leggi anche:

Quattro anni fa la tragedia di Monte Cefalone, l’accademia Medica ricorda le vittime

Articoli più letti

Ultimi articoli