The news is by your side.

Mobilità, contributi della Regione Abruzzo per acquisto biciclette o altri mezzi a ridotto ingombro

316

La Regione Abruzzo – Dipartimento Infrastrutture e Trasporti – Servizio Politiche dei Trasporti, ha approvato lo schema di avviso per l’assegnazione di contributi per l’acquisto di biciclette, biciclette a pedalata assistita o altri mezzi di mobilità sostenibile a ridotto ingombro. Il contributo a fondo perduto fino al 50% del costo sostenuto è finalizzato all’acquisto di un solo mezzo per ciascun nucleo famigliare, per un massimo di euro 300,00 (trecento/00). Le risorse stanziate sono pari a 300.000 euro e verranno assegnate secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

La domanda può essere presentata esclusivamente attraverso piattaforma telematica https://sportello.regione.abruzzo.it. L’accesso alla piattaforma informatica per la compilazione della candidatura avverrà esclusivamente attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale – Spid. Le domande dovranno essere inviate tramite sportello telematico a partire dalle ore 21:00:00 del 24 aprile 2021 ed entro il 29 aprile 2021. “Notizia – segnala Fiab Teramo – attesa da tempo, che colma, in parte, la lacuna dei finanziamenti nazionali che coprivano solo i capoluoghi di provincia e le città con più di 50.000 abitanti. Purtroppo le risorse sono esigue e copriranno solo un migliaio di contributi, ma il segnale resta comunque importante”.

“Apprezziamo il provvedimento regionale – continua Fiab – e approfittiamo per chiedere sempre più azioni e risorse per la promozione dell’uso della bicicletta, con la redazione del Piano Regionale della Mobilità ciclistica, la realizzazione di infrastrutture ciclabili, cicloparcheggi, sistemi di bike sharing e un sistema diffuso di intermodalità che permetta l’interscambio tra la bicicletta e le altre forme di trasporto pubblico”. Il provvedimento regionale, seppure in ritardo rispetto all’annuncio fatto diversi mesi fa, arriva comunque in un periodo favorevole per l’utilizzo della bicicletta, grazie anche alle novità normative che favoriscono la realizzazione di percorsi ciclabili e ai nuovi fondi, contenuti anche nel Recovery Fund, destinati alla mobilità sostenibile.

Articoli più letti

Ultimi articoli