The news is by your side.

Vita Indipendente, il comune di Pescara sostiene progetti sperimentali rivolti a persone con disabilità grave

10

Pescara. Ancora pochi giorni per usufruire dei contributi previsti dalle misure in materia di Vita indipendente che favoriscono l’autonomia e l’inclusione delle persone con gravi disabilità. Scadrà il primo agosto 2018, infatti, il termine per presentare la domanda al Comune di Pescara e ottenere l’assegnazione dei benefici.  “L’aspetto veramente importante di questi progetti è che vengono costruiti sulla base delle necessità rappresentate dalle stesse persone con disabilità e quindi recependo la loro realtà loro bisogni e gli obiettivi di autonomia e permanenza in casa”, spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Antonella Allegrino. “Lo scopo è migliorare la qualità della vita di coloro che vivono una disabilità grave attraverso il supporto di persone da loro stessi individuate e andare incontro alle esigenze dell’intero nucleo familiare, in un’ottica che promuove una vera inclusione sociale a favore delle fasce più fragili della nostra comunità”. A beneficiare dei contributi previsti dalle misure in materia di Vita Indipendente potranno essere persone con grave disabilità (ai sensi della L. 104/92 art.3, comma 3) di età compresa tra 18 e 64 anni, residenti nel comune di Pescara e con ISEE personale non superiore a 20.000.00 euro.

 

Il finanziamento dell’intero progetto, presentato dalla Regione Abruzzo e gestito dal comune di Pescara, è pari a 100.000.00 euro, di cui 80.000.00 in carico al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e 20.000.00 quale co-finanziamento a carico dell’amministrazione pescarese. A valutare le richieste ammissibili sarà il Servizio Sociale Professionale dell’ECAD 15 insieme all’Unità di Valutazione Multidimensionale (U.V.M.) competente per territorio. I beneficiari saranno selezionati sulla base dei seguenti criteri: limitazione dell’autonomia, condizione economica della persona con disabilità e della sua famiglia, incentivazione dei processi di de-istituzionalizzazione e contrasto alla segregazione e all’isolamento. Il programma, che prevede una durata massima di 12 mesi, offrirà ai beneficiari individuati servizi di: assistente personale, co-housing sociale e trasporto sociale. L’avviso pubblico e il relativo modello da presentare sono consultabili sul sito web del Comune di Pescara al seguente link: http://www.comune.pescara.it/internet/index.php?codice=119&IDbando=452

Articoli più letti

Ultimi articoli