The news is by your side.

Viabilità colabrodo, fango e frane. Nel Teramano spesi 100 mila euro per il maltempo

3

Teramo. Oltre centomila euro di lavori in somma urgenza, il bilancio della giornata di maltempo di ieri, senza tener conto della frana a Valle Castellana i cui danni sono piuttosto consistenti. E’ il primo bilancio dei disastri delle insistenti piogge di queste ore che ha ridotto la viabilita’ Tordino-in-pienaa colabrodo e a vasche di fango. “Ma la somma urgenza e’ un pannicello caldo rispetto ai danni reali, molto piu’ gravi – afferma il consigliere provinciale delegato Mauro Scarpantonio che lancia una provocazione. In alcune aree interne sarebbe meno costoso trasferire i pochi residenti piu’ a valle piuttosto che continuare a ripristinare strade e versanti che continuano a franare sotto la prima pioggia”. La stabilizzazione dei versanti, la messa in sicurezza, la delocalizzazione di manufatti e attivita’ che possono incrementare il rischio di dissesto, la manutenzione continua dei terreni con misure in campo agricolo e forestale con interventi di ingegneria naturalistica “sono un investimento prioritario e non piu’ rinviabile” sottolinea il presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino. “Le strade provinciali sono devastate da versanti che franano e la maggior parte di queste situazioni sono segnalate e inserite nelle schede tecniche del dossier consegnato alla Regione Abruzzo. Le Province si possono anche chiudere ma le risorse per le manutenzioni ordinarie e straordinarie bisognera’ cominciare a stanziarli, altrimenti chiuderemo anche l’Italia”. Intanto, per quanto riguarda Valle Castellana, dopo il sopralluogo di domani, si valutera’ se riaprire a senso unico alternato.

Articoli più letti

Ultimi articoli