The news is by your side.

Verde urbano a Silvi, il Conalpa propone nuovo regolamento. Obiettivo tutelare il patrimonio e i cittadini

12

Silvi. Il Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus, essendo presente da oltre un anno sul territorio di Silvi ed effettuando vari sopralluoghi per controllare lo stato del verde urbano e del paesaggio, si è reso disponibile a fornire alla città un regolamento del verde pubblico e privato con il quale migliorare il patrimonio arboreo comunale e le aree verdi cittadine. “Il regolamento del verde, essendo stilato da figure qualificate nella gestione del verde urbano e del paesaggio,  è uno strumento indispensabile per poter curare al meglio il verde pubblico e privato sotto l’aspetto del decoro e della sicurezza dei cittadini “, dichiara l’associazione, “quanto accaduto il 16 luglio a Silvi con l’ennesimo crollo improvviso di un ramo di pino ci deve far riflettere sullo stato delle alberate cittadine che abbisognano di figure altamente competenti e regole ferree da rispettare in fatto di potatura. Nel regolamento, tra le varie sezioni, sono state inserite ed ampiamente trattate le direttive per la corretta potatura, con particolare riferimento ai pini mediterranei che sono grandi protagonisti del paesaggio di Silvi.”

 

Tra gli altri punti evidenziati nel regolamento anche le regole sulla corretta messa a dimora degli alberi in città, la scelta di specie idonee anti-inquinamento e per mitigare l’isola di calore, le direttive da rispettare in caso di scavi e lavori in prossimità di filari con grandi alberi  e l’importanza dei servizi ecosistemici forniti da un verde cittadino di qualità. “Auspichiamo che tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, approvino unite questo regolamento comunale del verde pubblico”, conclude l’associazione, “è un passo importante per il miglioramento del paesaggio verde di Silvi e per evitare che ulteriori incidenti come crolli di rami di alberi o cedimenti possano creare problemi all’incolumità dei cittadini. Gli alberi in città sono una risorsa importantissima ma vanno curati rispettando le regole e coinvolgendo i professionisti e gli esperti del settore”.

Articoli più letti

Ultimi articoli