The news is by your side.

Vendita di vino e alcolici, scoperta a Pescara maxi evasione da 1,8 milioni

5

Pescara. agenzia delle doganeScoperta dai funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Pescara, nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale nel settore dei prodotti alcolici, in due distinti controlli, un’ingente frode in materia di accise e Iva per un importo pari a 1,8 milioni di euro: autori dell’illecito due operatori economici che dichiaravano cessioni di vino e bevande alcoliche nei confronti di soggetti aventi sede all’estero. Le attività di controllo hanno permesso di accertare che la merce non ha mai raggiunto i destinatari indicati nei relativi Documenti di Accompagnamento Accise (Dda). Si presume, quindi, che la stessa sia stata ceduta a soggetti operanti sul territorio nazionale. I responsabili dell’attivitàillecita sono stati denunciati per aver sottratto all’accertamento i prodotti alcolici ai sensi dell’art. 43 del Testo Unico Accise (Decreto Legislativo n. 504 del 26.10.1995) e per aver conseguito un ingiusto profitto consistente nell’essersi sottratti al pagamento dell’accisa mediante uso di artifici consistenti nella emissione di Dda e corrispondenti fatture di comodo.

Articoli più letti

Ultimi articoli