The news is by your side.

Valanga sul Gran sasso, la vittima è un docente polacco della Pontificia Università Gregoriana

10

L’Aquila. Padre Jacek Oniszczuk, 51 anni, direttore del Dipartimento di Teologia Biblica della Pontificia Università Gregoriana di Roma, è l’escursionista rimasto sepolto sotto la valanga caduta ieri sera sul Gran Sasso. Il ritrovamento del corpo è stato effettuato da un’unità cinofila ed è avvenuto intorno alle 19, a tre ore dall’allarme lanciato dall’altro sacerdote che era con lui. Il corpo è stato localizzato dal cane antivalanga delle squadre del Soccorso alpino dell’Aquila della Guardia di finanza e del Corpo nazionale soccorso alpino che hanno raggiunto a piedi la zona di Pizzo Cefalone, la cima più alta della dorsale occidentale del Gran Sasso d’Italia a circa 2.533 metri di altitudine.

Peter Dubrovski, che dopo la slavina non aveva più visto il compagno di escursione, ha lanciato l’allarme e guidato i soccorsi. I due alpinisti erano sprovvisti dell’Apparecchio di ricerca in valanga (Arva).

Foto: Il Centro

Articoli più letti

Ultimi articoli