The news is by your side.

Valanga a Campo Felice: le vittime e il ferito erano sciatori esperti (Foto e Video)

56

L’Aquila. Tragedia della montagna a Campo felice: due sciatori romani sono morti sotto una valanga che si e’ staccata nelle prime ore della mattinata. Un terzo che stava sciando fuori pista con loro e’ stato tratto in salvo e portato in eliambulanza a L’Aquila, dove e’ ricoverato per alcuni traumi. La valanga si e’ staccata da una zona chiamata “Anfiteatro”, località non servita dagli impianti di risalita tra Rocca di Cambio e Lucoli, e ha spinto i tre contro gli alberi di un boschetto più a valle. Nella zona c’era neve fresca, a seguito di un’abbondante nevicata notturna. Sul posto sono intervenuti gli alpini del IX reggimento e gli uomini del Corpo nazionale Soccorso Alpino, con tecnici e unita’ cinofile. Le vittime, rimaste sepolte sotto la neve, sono due sciatori esperti che erano molto conosciuti in zona: Massimo Urbani, 57 anni, e Massimo Franze’, 55enne. Lo sciatore ricoverato all’ospedale San Salvatore dell’Aquila e’ il 59enne Americo Guerrazzi: e’ stato lui a dare l’allarme.

Le montagne abruzzesi negli ultimi tempi sono state funestate da una serie di incidenti: il 22 dicembre un prete polacco di 51 anni, direttore del Dipartimento di Teologia Biblica dell’Universita’ Gregoriana di Roma, era morto per una valanga a Campo Imperatore, sul Gran Sasso. Il 28 gennaio un papa’ con il figlio di sette anni, entrambi aquilani, sono caduti a Campo felice dalla seggiovia in movimento, da un’altezza di tre metri e mezzo, riportando diverse fratture. Il 31 gennaio, sempre a Campo Felice, un 58enne sciatore aquilano e’ morto dopo aver perso uno sci ed essere uscito di pista, andando a sbattere contro un albero. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha espresso vicinanza “alle famiglie dei due sciatori romani travolti da una valanga e ha espresso le condoglianze anche a nome della Regione. Sempre nella giornata di oggi, un’altra valanga si e’ staccata in Friuli sul Monte Lussari a Camporosso, a quota 1600 di altitudine, e ha travolto un gruppo di sciatori freeriders che stava scendendo lungo un fuoripista. Uno di questi e’ stato estratto vivo dai soccorritori e trasportato in ospedale a Udine, dove versa in gravi condizioni. Illesi gli altri sciatori del gruppo.

 

 

Articoli più letti

Ultimi articoli