The news is by your side.

Un pugno al vetro dopo la lite col fratello, 26enne morto dissanguato per la lesione delle vene

64

San Vincenzo. Morto a causa della lesione delle arterie del polso. E’ questa secondo i primi accertamenti, la causa della morte di Davide Santopietro, 26 anni, giovane di Roma originario di San Vincenzo, dove si trovava stanotte al momento della tragedia.

Il giovane stava trascorrendo un periodo di vacanza in paese e durante la serata era stato a una festa nella frazione di Roccavivi. Al rientro a casa l’incidente. Dopo la festa infatti il giovane era rincasato e a seguito di una lite per banali motivi con il fratello avrebbe colpito di impeto con un pugno la finestra.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, è avvenuto tutto in pochi minuti. Erano circa le 2 del mattino. La vetrata ha ceduto e gli ha lesionato delle arterie del polso e del braccio.

Inutili i soccorsi dei familiari. Il ragazzo è morto dissanguato dopo pochi minuti. Tornava spesso a San Vincenzo e qui  trascorreva l’estate. Sul caso è stata aperta un’inchiesta della Procura di Avezzano coordinata dal procuratore Andrea Padalino, ma al momento si escludono responsabilità di terzi.

Articoli più letti

Ultimi articoli