The news is by your side.

Un miliardo e 780 milioni per le aree terremotate, Pezzopane: “Svolta storica”

42

L’Aquila. “Un miliardo e 780 milioni per le aree terremotate. Anche Il Presidente Draghi nel suo intervento oggi ha richiamato questo importante risultato di una battaglia fatta in prima persona. Tra l’altro c’è una notizia positiva, perché queste risorse sono state inserite nel Fondo compensativo di 30 miliardi, il cosiddetto fondone, che non ha il vincolo del 2026 come termine di spesa. Questo, vista la situazione delle aree terremotate, ci permette di programmare in un tempo più dilatato e ci consente di priettare l’iniziativa di sostegno economico con una maggiore estensione. Ma oggi è una giornata storica per l’intero paese. La Camera ha approvato il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

Lo scrive in una nota alla stampa, l’onorevole Stefania Pezzopane, deputata Pd.

“Mesi di lavoro per mettere in campo le misure per reagire alla grave crisi economica e sociale e per ricostruire l’Italia, rinnovare il paese. 248 miliardi da spendere entro il 2026. Obiettivo è superare le disuguaglianze e quindi molti fondi per il Sud e condizionalita’ trasversale per donne e giovani. Ho fatto le mie battaglie per i giovani e per le donne, per le aree terremotate e per le aree interne e di montagne, per il super bonus 110, per le infrastrutture e le imprese, per gli asili nido e le scuole e la ricerca, per l’ambiente, l’acqua pubblica ed i parchi, per una sanità diversa e tanto altro. Creare posti di lavoro, questo deve essere un obiettivo centrale, c’è troppa sofferenza e troppi sentono di non avere un futuro. Con il voto sul #Pnrr l’Italia è a una svolta storica. L’aumento dell’occupazione femminile e giovanile diventa obiettivo strategico per la crescita di tutto il Paese e superamento di tutti i gap. Ho raccolto importanti risultati e molte richieste del Pd hanno trovato concreta risposta. C’è ancora tanto da fare. Avverto l’emozione del passaggio storico. Mettersi alle spalle tutto quello che abbiamo vissuto sarà difficile, ma abbiamo una occasione storica che non va persa”.

Articoli più letti

Ultimi articoli