The news is by your side.

Un forte boato all’Aquila, scatta l’allarme si teme un aereo caduto, in corso accertamenti

16

vigili del fuoco 2L’Aquila. Un forte boato avvertito nel triangolo compreso tra L’Aquila, Pietracamela e Crognaleto ha fatto scattare l’allarme ricerche da parte delle forze di polizia. Sul posto immediatamente si sono precipitati i carabinieri della compagnia di Teramo e delle locali stazioni ed in sorvolo sulla zona ci sono gli elicotteri del 118 e della polizia che non hanno rilevato nulla. Anche i radar dell’Enav non hanno segnalato nulla. Non risultano infatti, sorvoli nell’istante del boato, introno alle 10, ne’ erano previste esercitazioni militari. Il boato avvertito a diversi chilometri sembrava riconducibile a scoppio o schianto aereo ma non si sono notate ne’ colonne di fumo ne’ fiamme. Comunque le perlustrazioni sono tuttora in corso.Intanto è giallo sugli accadimenti in corso poiché un elicottero e’ precipitato questa mattina a Crognaleto, piccolo Comune della provincia Teramana. A lanciare l’allarme pare sia stato un cittadino che aveva sentito un forte boato, forse lo stesso che si è sentito fino all’Aquila, forse no. La macchina dei soccorsi, con la finanza, forestale, carabinieri, polizia soccorso alpino e 118, si e’ subito messa in moto. A Montorio (Teramo) e’ stato allestito un campo base e a coordinare le operazioni e’ la prefettura di Teramo. Al momento non si conoscono altri particolari, tantomeno quante persone si trovassero a bordo dell’elicottero, pare privato. La cosa singolare e’ che stamane, intorno alle 10, un forte boato era stato distintamente avvertito dalla popolazione tra L’Aquila e Teramo. Stando a quanto si e’ appreso anche i radar dell’Enav non avrebbero rilevato nulla. Non risultano, infatti, sorvoli nell’istante del forte fragore.

Articoli più letti

Ultimi articoli