The news is by your side.

Transizione digitale, grande successo a Giulianova per l’evento “Era meglio la carta!”

10

Giulianova. Grande partecipazione di enti pubblici e aziende del settore all’evento formativo “Era meglio la carta!”, organizzato dal Comune di Giulianova, in collaborazione con la provincia di Teramo, nell’ambito del progetto nazionale “Transizione digitale”. L’incontro si è tenuto stamattina, 20 febbraio, dalle 9 alle 13, nella sala Buozzi a Giulianova Paese.

Dopo i saluti istituzionali del consigliere comunale Valentina Piccione, sono intervenuti all’incontro di formazione l’esperto nazionale Andrea Marella, ideatore del progetto “Transizione Digitale”, il primo sistema integrato per l’affiancamento al responsabile della transizione digitale dedicato ai Comuni, e il responsabile dei servizi di sviluppo di sistemi informativi per la transizione digitale del Comune di Giulianova, Gabriele Massimiani, che ha anche presentato la strategia organizzativa adottata dal Comune di Giulianova.

“L’incontro è stato proficuo per gettare le basi per la costituzione di un laboratorio digitale territoriale capace di informare, sensibilizzare e raccogliere le esigenze tutti i Comuni abruzzesi, con l’obiettivo di costruire un modello organizzativo condiviso tra i Comuni e avviare in cooperazione progetti pilota sul digitale” si legge in una nota. “L’evento ha inoltre permesso di iniziare a sviluppare il modello unico di dematerializzazione dei procedimenti amministrativi, a partire dall’analisi delle reali esigenze del cittadino e delle imprese del territorio cogliendo le opportunità offerte dal digitale in modo erogare servizi semplici, efficaci ed inclusivi, in coerenza con la pianificazione nazionale”.

L’obiettivo del progetto è quello di conseguire “la digitalizzazione, la semplificazione e l’efficientamento dell’azione amministrativa”, attraverso “l’individuazione della figura professionale del responsabile per la transizione digitale e la costituzione del suo ufficio nei Comuni, indispensabile per governare i processi di transizione digitale all’interno dell’organizzazione dell’ente attraverso una chiara strategia organizzativa; la diffusione capillare della cultura digitale a ogni livello per rafforzare le competenze digitali all’interno dei Comuni anche attraverso la pianificazione di percorsi formativi condivisi; la riorganizzazione e ristrutturazione dei processi organizzativi dei Comuni per orientarli al digitale; la stesura dei piani di fabbisogni di personale per il reclutamento di nuove figure professionali con competenze specialistiche sul digitale da inserire nell’organizzazione degli enti”.

Il risultato atteso è quello di “predisporre delle modalità condivise di comunicazione e di interazione da parte dei Comuni abruzzesi verso i cittadini e le imprese mediante la selezione e l’offerta di servizi innovativi”.

Articoli più letti

Ultimi articoli