The news is by your side.

Torna la Regata dei Gonfaloni, storica competizione tra le marineria della costa adriatica e tirrenica

3

Pescara. Tutto pronto per la 24° Edizione della Regata dei Gonfaloni, storica competizione tra le marinerie della costa Adriatica e tirrenica. La Regata, organizzata dal Comune di Pescara e dal FLAG Costa di Pescara, in collaborazione con l’Associazione della Marineria Pescarese “Il Maestrale”, si svolgerà sabato 1 e domenica 2 settembre al molo sud del Porto Canale di Pescara, con 22 squadre (15 maschili e 8 femminili) provenienti da diverse città italiane che si affronteranno a colpi di remi lungo il fiume. Tra i partecipanti i team di Taranto, Molfetta, Ortona, Termoli, Martinsicuro, Pescara 1 e Pescara sud, Passignano, Vasto, Livorno, Giovinazzo. Una sfida avvincente e competitiva, che sarà comunque un momento di aggregazione e di spettacolo all’insegna della migliore tradizione marinara. Stamane la presentazione a Palazzo di Città con l’Assessore al Turismo e ai Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi, da Andrea Mammarella, Direttore Flag Costa di Pescara, da Fabrizio Verzulli dell’Associazione Il Maestrale, presente anche Mila Cantagallo che presenterà l’evento in onda lunedì 3 settembre alle 21 su Rete 8.

“Parte la 24esima edizione della regata dei Gonfaloni – dice l’assessore Giacomo Cuzzi– un pensiero va subito al fautore di questa manifestazione, è sempre nei nostri cuori il compianto Giovanni Verzulli, che ha dato il testimone a suo figlio Fabrizio. Siamo contenti di poter portare avanti la manifestazione specie nel ricordo di Giovanni che ha dato tanti significati alla regata che è anche occasione di parlare del comparto e della nostra marineria. Ringrazio il Flag che ha inserito fra le sue attività questo importante evento insieme ad altre iniziative identitarie del comparto pesca e marineria. Siamo riusciti a portare anche 800.000 euro di risorse su questa filiera, investite al meglio anche per promuovere la storia della marineria e di Pescara. Due giornate, anche per questa edizione: si apre sabato con la posa della mattonella in memoria di Giovanni sulla banchina sud e poi si prosegue con il palio dei mosconi della Società Italiana Salvamento. Un’edizione sempre più Mediterranea, perché non abbiamo solo il mare Adriatico, ma sono rappresentati anche lo Ionio e il Tirreno e c’è anche un lago. Sono 22 le squadre, si rinnova una speciale amicizia con le città di mare, è questo un bel modo per celebrare una stagione andata molto bene per le grandi manifestazioni, la Regata la chiude, ma da domani ci mettiamo al lavoro per quelli che ci accompagneranno all’inverno. Grazie all’associazione Il Maestrale e speriamo di continuare a dare supporto alla categoria e alla sua storia: a breve lo faremo con i bandi per il miglio zero e la pesca-turismo, ulteriori risorse concrete per questa città”.

“Quest’anno siamo riusciti ad abbinare alla Regata una bella e allegra manifestazione anche sportiva – così Riccardo Padovano, Commissione Turismo – Si svolgerà in notturna, il palio dei bagnini che di solito la Società Salvamento faceva dopo le gare. Era importante mettere insieme tutte le persone che hanno a che fare con il mare perché queste giornate restino nel programma futuro delle manifestazioni estive e diventino attrattive per la città. Ci attiveremo per il 25esimo anno di Regata, riattivando un circuito di crescita dell’evento, al quale sarebbe bello abbinare una lotteria perché si consolidi”.

“Nel nostro piano quinquennale abbiamo tre linee di interventi, una delle quali riguarda la valorizzazione delle risorse locali – aggiunge Andrea Mammarella, per il Flag – Quella dei Gonfaloni ha più di venti anni di storia ed è evidente che questa manifestazione che abbraccia sport, storia ed enogastronomia non può che crescere e che incontrare il nostro impegno come Flag. Siamo certi che sarà una buona gara, che avrà luogo anche con condizioni meteo avverse, perché parteciperanno vogatori eccellenti, capaci di esprimere al meglio il talento e la forza del proprio territorio”.

“Il sogno è fare tornare la regata allo splendore iniziale – così Fabrizio Verzulli, dell’associazione Maestrale che da sempre organizza l’evento – Come sempre si percorrerà un miglio marino per le squadre maschili e mezzo miglio per le femminili. Quest’anno abbiamo 22 squadre (15 maschili e 8 femminili), Pescara ha due equipaggi (Borgo Marina sud e Pescara) e fra le novità si è aggiunta Passignano, che si specchia sul lago Trasimeno. Infine spazio anche alla solidarietà, con la presenza in banchina con uno stand dell’associazione Carrozzine Determinate”

Articoli più letti

Ultimi articoli