The news is by your side.

Torna il freddo, all’Aremogna -14.9°C: sono i “giorni della merla”, i più freddi dell’anno secondo la tradizione popolare

29

L’Aquila. I giorni della merla, ovvero gli ultimi tre del mese di gennaio (29, 30 e 31), secondo la tradizione popolare sarebbero i più freddi dell’anno.  In Abruzzo le temperature, soprattutto quelle minime, sono tornate a scendere sensibilmente. La notte scorsa la temperatura più fredda è stata registrata a Roccaraso in località Piano Aremogna, dove la colonnina di mercurio ha toccato i -14.9°C. Seguono l’ Altopiano delle Cinque Miglia con -12.7°C e Marsia con i suoi -10,4°C. Le temperature minime sono scese un pò ovunque in tutta la provincia dell’Aquila a Pescasseroli Vallechiara -9,5°C, così come ai Piani di Pezza e a Navelli dove si sono registrati -9.2°C. Freddo anche a Santo Stefano di Sessanio -8.2°C e Passo godi -8.0°C. Tra le città quella che ha fatto registrare la temperature più bassa è L’Aquila con -7.1°C a Monticchio e -6,6°C a L’Aquila Ovest. I dati sono stati forniti dalla stazione meteo Aq Caput Frigoris.

I giorni della merla non tradiscono le aspettative della tradizione popolare, ora bisognerà attendere il 2 febbario, giorno della Candelora. Secondo il proverbio “Se alla Candelora nevica o piove siamo fuori dall’inverno, ma se c’è il sole ci saranno ancora quaranta giorni d’inverno”.

Articoli più letti

Ultimi articoli