The news is by your side.

Tenta di uccidere la compagna con un pugnale al culmine di una lite per gelosia

9

Montesilvano. Un cittadino cubano di 32 anni, residente a Montesilvano, è stato arrestato dagli uomini della Squadra Volante per aver tentato di uccidere la compagna con un pugnale. La vittima ha raccontato alla polizia, giunta sul ppolizia-notte-fosto dietro segnalazione, di aver avuto una lite verbale con il compagno per motivi di gelosia, lite che sarebbe sfociata in un’aggressione vera e propria. L’uomo prima l’avrebbe picchiata violentemente, colpendola con calci e pugni sul viso e al petto, poi avrebbe infierito con dei fendenti all’altezza dell’addome. La donna per schivare gli attacchi del pugnale ha riportato una ferita da taglio al pollice. Fortunatamente un condomino è riuscito a sottrarre il pugnale all’aggressore. L’arma è stata poi consegnata alla polizia. Quando gli agenti sono arrivati all’interno dell’appartamento, hanno trovato il 32enne faticosamente trattenuto da altri condomini: aveva tracce di sangue su entrambe le manie sugli indumenti indossati mentre dietro la schiena teneva, inserits nella cintura dei pantaloni, la custodia di un pugnale. La donna si è recata all’ospedale di Pescara per le cure del caso, mentre il cubano, che ha numerosi precedenti per reati contro la persona, è stato rinchiuso nel carcere San Donato di Pescara.

Articoli più letti

Ultimi articoli