The news is by your side.

Studio medico abusivo e farmaci scaduti scoperti dai Nas in due diverse strutture, denunce e sequestri

9

Chieti. Uno studio medico polispecialistico abusivo e uno studio odontoiatrico con farmaci scaduti. È quanto hanno scoperto i Carabinieri del Nas di Pescara nell’ambito di una serie di controlli finalizzati a contrastare l’abusivismo sanitario. La prima struttura, in un comune del Chietino, è stata sottoposta a sequestro penale e due persone sono state denunciate; nel secondo caso, in un centro della Marsica, il responsabile dello studio è stato denunciato e il materiale non conforme è stato sequestrato. In particolare, nel Chietino, al termine di una complessa attività info­investigativa con informazioni apprese da social network e piattaforme di video sharing, i militari del Nas hanno individuato uno studio medico dove venivano praticate ozonoterapia, magnetoterapia, ionoterapia, test omeotossicologici e oculistica senza autorizzazione prevista. Ad esercitare abusivamente il responsabile del centro, un medico chirurgo non iscritto all’albo professionale.

Coinvolta nelle attività illecite anche una donna senza titoli professionali che fungeva da assistente. Entrambi sono stati segnalati alla Procura della Repubblica teatina per l’ipotesi di reato di concorso nell’esercizio abusivo delle professioni sanitarie e per aver attivato un ambulatorio in difetto di autorizzazione. Lo studio è stato sottoposto a sequestro penale, a disposizione della magistratura. I Nas ricordano che l’abusivismo della professione, specialmente in campo sanitario, rappresenta un fenomeno particolarmente pericoloso e insidioso per la salute pubblica. A fronte di un apparente vantaggio economico, i malcapitati vengono sottoposti a trattamenti sanitari, anche di natura invasiva, praticati da persone che possono rivelarsi inesperte, impreparate al primo soccorso, prive di nozioni in materia di buone pratiche igieniche. I rischi per i pazienti sono elevatissimi: dalla possibilità di contrarre malattie infettive e dermatiti ai potenziali pericoli di essere sottoposti a trattamenti inappropriati o mal praticati. Nella Marsica i Nas di Pescara hanno ispezionato uno studio odontoiatrico nel quale hanno rinvenuto farmaci e oltre cento dispositivi medici e presidi sanitari pronti all’uso scaduti di validità, in qualche caso da alcuni anni. Un medico odontoiatra è stato segnalato alla Procura della Repubblica. Tutto il materiale sanitario non conforme è stato sequestrato.

Articoli più letti

Ultimi articoli