The news is by your side.

Stop alla sosta selvaggia: a Lanciano con il Targa System oltre duemila multe in 6 mesi

2

Lanciano. Lotta alle soste selvagge delle auto: in sei mesi, da febbraio a luglio, multate a Lanciano 2.136 auto con 286 rimozioni. Questo il dato rilevante reso noto oggi dall’assessore alla Mobilità e Traffico Francesca Caporale, in una conferenza stampa in Municipio con il sindaco Mario Pupillo e il maggiore Guglielmo Levante, comandante della Polizia Municipale. Annunciata, l’entrata in funzione per Ferragosto del sistema di rilevazione Targa System: in una sola ora di prova test ha verificato che 20 auto erano prive di assicurazione. Il primo cittadino ha parlato di “Lotta alla sosta selvaggia e tutela della sicurezza stradale”. Il Targa System, montato sulle auto dei vigili urbani, rileva attraverso telecamere a raggi infrarossi anche le auto senza revisione e quelle rubate. I dati vengono visualizzati immediatamente sul tablet in dotazione alla pattuglia che può svolgere il controllo anche in movimento. I dati del mezzo vengono subito confrontati con i data base del Ministero dell’Interno, Motorizzazione e dell’Ania (Associazione nazionale italiana assicurazioni).

Sullo strumento è stato aggiunto anche un sistema di rivelazione delle soste. Le nuove azioni in tema di mobilità e traffico oltre dichiarare guerra alle soste selvagge ha visto lo scorso mese l’effettuazione di lavori straordinari di rifacimento della segnaletica orizzontale e l’inizio della campagna di sensibilizzazione e informazione al corretto uso dei sistemi di ritenuta e dei seggiolini in auto. “Tutte le azioni intraprese, ha aggiunto il sindaco Pupillo, hanno anticipato la recente direttiva del Ministro dell’Interno in materia di prevenzione e contrasto ai comportamenti che sono le principali cause di incidenti stradali. Gli obiettivi da raggiungere nel 2017 riguardano la verifica capillare del corretto utilizzo dei seggiolini in auto e dei comportamenti alla guida, con particolare riguardo all’utilizzo degli smartphone. La lotta alla sosta selvaggia proseguirà nell’interesse della maggioranza dei cittadini che rispettano le regole e il codice della strada, a tutela della comunità”. Il maggiore Levante ha concluso sottolineando “E’ scoraggiante verificare i risultati di educazione civica e stradale, dal momento che appena abbiamo allentato i controlli sulla sosta selvaggia questi sono tornati ai livelli precedenti”.

Articoli più letti

Ultimi articoli