The news is by your side.

Speranza visita il terzo lotto del “Mazzini”, destinato a ospedale covid: può arrivare a 40 posti

Il manager Asl Di Giosia: "struttura con le migliori tecnologie"

114

Teramo. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Teramo per l’inaugurazione del centro hub vaccinale negli spazi dell’università, ha visitato il terzo lotto del ‘Mazzini’, interamente destinato a ospedale Covid. Ad accompagnarlo il direttore generale della Asl di Teramo, Maurizio Di Giosia, il direttore amministrativo, Franco Santarelli, e quello sanitario, Maurizio Brucchi, presenti il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, gli assessori regionali Nicoletta Verì e Pietro Quaresimale e il direttore del dipartimento Sanità della Regione Abruzzo, Claudio D’Amario, oltre al vescovo, Lorenzo Leuzzi.

Il direttore generale della Asl ha fatto visitare al ministro la nuova sede del 118 al pianterreno, ormai quasi pronta, poi il reparto di terapia semintensiva, al primo piano, inaugurato recentemente.

“Se i numeri dei ricoverati per Covid continueranno a diminuire contiamo di chiudere i reparti Covid negli ospedali di Atri e di Giulianova”, ha detto Di Giosia, “e di trasferire tutti i pazienti qui, in questa divisione, dotata delle migliori tecnologie e che all’occorrenza può arrivare a 40 posti letto”. Il direttore generale ha consegnato al ministro una ceramica di Castelli, eccellenza dell’artigianato artistico, in ricordo della visita a Teramo.

Articoli più letti

Ultimi articoli