The news is by your side.

Vernice bianca e tinta nera, nomi in codice per spacciare cocaina ed eroina. 4 arresti

5

Vasto. “Vernice bianca” e “tinta nera”. Cosi’ gli appartenenti a un’organizzazione criminale dedita allo spaccio nel Vastese con base a San Salvo (Chieti) chiamavano la cocaina eempoli_carabinieri_arresti_via_neri_2014_11_24_02 l’eroina, di cui puntualmente si rifornivano da San Severo. I carabinieri della Compagnia di Vasto hanno arrestato 4 persone in esecuzione di un’ordinanza disposta dal gip del tribunale di Vasto su richiesta del pm Giancarlo Ciani, che ha coordinato le indagini: destinatari della misura cautelare Anna Lina Della Fazia, 54 anni, di San Severo (Foggia), A.C. di San Salvo, 34 anni, N.C. e D.C., anche loro di 34 anni, entrambi di Furci (Chieti). I militari hanno eseguito anche sette perquisizioni personali e locali che hanno portato al sequestro di 10 dosi di eroina, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e le carte su cui l’organizzazione annotava le somme di denaro per le partite di stupefacenti distribuite. L’organizzazione, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, si riforniva da una famiglia di San Severo nota da anni quale punto di riferimento per la movimentazione di grandi quantitativi di droga proveniente dai Balcani. La droga spacciata nel Vastese fruttava all’organizzazione circa 10mila euro al mese, secondo le stime degli inquirenti. Le indagini si sono avvalse di diverse intercettazioni telefoniche, durante le quali i membri dell’organizzazione chiamavano l’eroina “tinta nera”, la cocaina “vernice bianca”: da qui il nome dell’operazione dei carabinieri di Vasto, “Colore”, che ha portato ai quattro arresti.

Articoli più letti

Ultimi articoli