The news is by your side.

SOS Ambiente Sulmona: dopo le Green Ladies, si aggiungono anche i volontari inglesi Sarah e Thomas

144

 

 Sulmona “Le donne e gli uomini che da moltissime settimane si stanno adoperando sacrificando il loro tempo libero e scrivendo una pagina bellissima di Sulmona hanno contribuito a rendere fruibile una delle aree verdi più belle e frequentate della città liberandola da immondizia ed erba alta” scrive Mauro Nardella, cittadino sulmonese e sindacalista UIL, sottolineando come: “Il contributo dominante di queste ultime settimane è stato dato dall’effetto calamita che, complice il bellissimo rilancio mediatico dato all’evento dai vari organi di stampa, sta attirando sempre più persone. È il caso ad esempio di   i quali, dopo avere appreso dai giornali dell’importante iniziativa , si sono voluti mettere a subito disposizione e, provenienti direttamente dall’Inghilterra, non hanno voluto mancare al consolidato appunto con il cleaning up delle green ladies e dei volontari sulmonesi. Il loro arrivo ovviamente”, prosegue Nardella, “unito a quello di molti altri tra i quali Isabella e suo marito titolari di una importante nota enoteca in città, è stato festeggiato come si deve dai  veterani Giuseppe Pergola ( coordinatore del gruppo), Pasquale Di Toro, Enzo e Walter Tirimacco, Gianfranco Di Cesare ( imprenditori locali che hanno messo a disposizione gratuitamente gran parte dei loro mezzi ) e dall’assessore comunale Salvatore Zavarella”.

I volontari continuano ad agire sempre in parallelo con i dipendenti comunali, coaudiuvandoli in tutte quelle operazioni di ripulitura e risistemazione del verde. Nardella afferma soddisfatto: “Bellissimo è stato lo scambio culturale avutosi con una cooperativa locale che sta adottando da anni un’area nella quale insiste il monumento di  Giuseppe Capograssi (uno dei personaggi  che ha scritto la storia della città peligna) e che fino a qualche anno fa viveva nel totale degrado. L’auspicio ora e sempre più sarebbe quello di vedere, attingendo dall’esempio dei volontari ambientali solidali  di questa cooperativa e così come stanno facendo gli abitanti di piazza Tenente Iacovone ( una delle aree bonificate dai volontari) adottare dai residenti tutte le aree verdi sinora bonificate. Se così fosse non sarebbe affatto sminuente relegare la città di Sulmona ad esempio civico nazionale. Per quanto mi riguarda non posso fare altro che commuovermi ed ammirare ogni qualvolta  mi ritrovo ad assistere a questo tipo di eventi”, conclude il cittadino della città di Ovidio, nuovo affresco di esemplare civiltà.

Articoli più letti

Ultimi articoli