The news is by your side.

Sold out all’Aquila per i corsi di efficenza energetica dell’Itsee, più di 75 domande per 60 posti in aziende internazionali

8

L’Aquila.  Grande successo all’Istituto tecnico superiore “Efficienza Energetica” (Itsee) dell’Aquila per i due nuovi corsi gratuiti regionali ai quali sono stati ammessi in totale 60 studenti, selezionati tra 75 candidati. I corsi, che inizieranno il 30 ottobre prossimo, sono completamente gratuiti e riservati a diplomati e laureati, per i quali sono previste anche borse di studio e il rimborso spese per gli studenti fuori sede, sono riconosciuti dalla Regione Abruzzo e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I percorsi formativi riguardano l’area tecnologica dell’efficienza energetica e rilasciano, rispettivamente, le qualifiche di “Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici” e “Tecnico superiore 4.0 per il risparmio energetico nella smart building”. “Siamo molto soddisfatti, oggi l’Itsee diventa una delle realtà più importanti in Abruzzo, dal punto di vista formativo nel settore dell’efficienza energetica. Abbiamo raggiunto il numero massimo di iscritti per corso, anzi abbiamo dovuto incrementare i posti, proprio per la grande risposta dei giovani”, ha dichiarato il direttore dell’Itsee dell’Aquila, Carlo Imperatore. La durata è di 2.000 ore, di cui 1.200 di attività d’aula o laboratorio e 800 ore di stage presso aziende del settore operanti in Italia e all’estero. Obiettivo dell’Itsee, infatti, è quello di formare Tecnici Superiori in grado di inserirsi nei settori strategici del sistema economico-produttivo all’interno del Paese ma anche all’estero: secondo dati statistici, 9 giovani su 10 entrano nel mondo del lavoro entro un anno dal termine dell’esperienza.

“I corsi biennali inizialmente avevano una capienza massima di 25 studenti all’anno, ma abbiamo deciso di aumentare il numero proprio per dare la possibilità a più persone possibili di iniziare questo percorso ed entrare nel mondo del lavoro dalla porta principale, grazie alle proprie capacità e alle competenze acquisite con le progettualità formative che offriamo”, ha aggiunto Imperatore. “Abbiamo partnership molto importanti con aziende di livello internazionale, che ci permettono di proiettare i nostri studenti direttamente nel mondo del lavoro”, ha concluso il direttore. Si è detta molto soddisfatta anche Daniela Allevi, coordinatrice didattica dell’Itsee del capoluogo abruzzese: “Il primo bilancio è sicuramente molto positivo, quest’anno per la prima volta, grazie anche alla promozione dell’istruzione terziaria non universitaria, abbiamo avuto 75 richieste di partecipazione alle prove preselettive”.  “In una città ancora alle prese con la ricostruzione dopo il sisma del 6 aprile 2009, ma anche a livello nazionale, “questo tipo di istruzione permette ai ragazzi di sfruttare un diploma che è ad un passo dalla laurea triennale professionalizzante”, ha aggiunto Allevi. “Stiamo contribuendo alla formazione di quei tecnici altamente specializzati che in Italia sono richiesti dalle aziende, dando ai nostri studenti alta professionalità e competenze subito spendibili nel mondo del lavoro, anche a livello europeo”. “Al termine degli studi, infatti, i ragazzi avranno un quinto livello riconosciuto a livello internazionale, avranno il loro Europass da poter spendere in tutt’Europa con le stesse caratteristiche che hanno in Italia”, ha precisato la coordinatrice. “Gli studenti, nel corso del biennio, si cimenteranno sia con materie di base, sia specialistiche”, ha sottolineato la docente del corso ‘Schemi di processo’, Barbara Morico. “In aula riporto la mia esperienza in campo industriale, poiché faccio parte di una grande impresa che si occupa di sviluppo di impianti anche di dimensione importanti”. Alla fine di ogni corso i partecipanti sostengono degli esami e ogni anno sono previsti degli stage presso delle aziende, che “permettono di mettere a frutto le conoscenze teoriche che hanno acquisito durante il percorso di formazione”, ha concluso la docente.

Articoli più letti

Ultimi articoli