The news is by your side.

Sisma e luoghi della cultura. Arriva bibliobus, la biblioteca itinerante tra tendopoli e map

32

L’Aquila. Con il terremoto del 2009 all’Aquila sono venuti a mancare i luoghi di cultura, come le biblioteche del centro storico e gli spazi di aggregazione sociale. Tbibliobusuttavia in questi anni c’è chi si è dato da fare per colmare questo vuoto dando vita a bibliobus. Un ex autobus adibito a libreria itinerante nelle tendopoli o nei Map (i moduli abitativi provvisori), per portare cultura laddove tutto era solo macerie, dolore e perdita dei riferimenti. Adesso, nell’ambito del progetto “L’Italia del Futuro” promosso da ActionAid anche all’Aquila (oltre che a Napoli e Reggio Calabria) e dall’Istituto Comprensivo Gianni Rodari, la libreria itinerante bibliobus fa sosta nelle scuole dell’Aquilano, che ancora oggi, dopo sei anni, si trovano tutte all’interno dei container (MUSP, Moduli ad Uso Scolastico Provvisorio). L’iniziativa vede anche la collaborazione degli Artisti Aquilani e di Arci L’Aquila. Gli appuntamenti sono previsti di pomeriggio, così che sia un momento di aggregazione e di scambio anche tra genitori. Sono previste letture, giochi e musica.

Articoli più letti

Ultimi articoli