The news is by your side.

Sicurezza a Pescara, sindacati: “Le forze dell’ordine ci sono sempre state e ci saranno sempre”

87

 

Pescara. “I ripetuti fatti di cronaca che hanno caratterizzato questa estate, tra tutti l’agguato con arma da fuoco avvenuto nella prima serata di lunedì 1 agosto in pieno centro città costato la vita a Walter Albi e che ha causato il grave ferimento di Luca Cavallito, accendono nuova luce sulla “questione sicurezza” a Pescara, riproponendo un tema già oggetto di un vivace e mai sopito dibattito sul quale le scriventi sigle sindacali sono ripetutamente intervenute presso le competenti autorità locali e centrali al fine di evidenziare le gravi carenze di organico che
caratterizzano le diverse specialità della Polizia di Stato della provincia”. Così in una nota congiunta  i segretari provinciali
Guerrieri (SAP), Ronzone  (Federazione FSP Polizia di Stato)  e  Ferri (SIAP).

 

“In tale contesto, prendendo le distanze da ogni tentativo di strumentalizzazione di una vicenda che ha “scioccato” l’opinione pubblica e destabilizzato l’intera cittadinanza, motivo per il quale nei giorni scorsi abbiamo ritenuto opportuno restare fuori dal dibattito, non possiamo esimerci da fare alcune considerazioni relativamente alle questioni che riguardano in modo diretto l’impegno profuso dal personale della Polizia di Stato, anche alla luce di recenti articoli di stampa che fanno riferimento alla maggior presenza delle forze dell’ordine negli ultimi giorni. Infatti, in un articolo apparso su un giornale locale nella mattinata di ieri 8 agosto 2022, abbiamo letto che il sindaco del Comune di Pescara Avvocato Carlo Masci ha commentato la presenza di “molte più macchine della polizia e delle forze dell’ordine su Pescara in questi giorni” affermando che “i cittadini sono molto più tranquilli quando vedono forze dell’ordine in campo”.

“In verità nello stesso articolo il sindaco ha precisato che l’incremento del personale della Polizia di Stato deciso dal Dipartimento di P.S non è legato all’episodio dei giorni scorsi, sottolineando la necessità di stabilizzare questo incremento per le esigenze della città di Pescara la cui realtà metropolitana è molto più ampia del dato relativo alla popolazione residente e comunicando di aver provveduto egli stesso ad avanzare una richiesta in tal senso al Ministero degli Interni”.

 

“Ebbene, prendendo spunto da queste dichiarazioni, che evidentemente – e aggiungiamo finalmente – raccolgono un appello reiteratamente avanzato in ogni sede dalle rappresentanze sindacali provinciali della Polizia di Stato, riteniamo doveroso evidenziare il grande impegno dei
poliziotti pescaresi che da diverso tempo e senza alcuna soluzione di continuità, fronteggiano continue situazioni di emergenza con senso del dovere ed abnegazione. Sotto questo aspetto, tuttavia, non possiamo omettere di sottolineare che, al fine di implementare efficacemente il controllo del territorio di una realtà complessa come quella della città di Pescara, sia indispensabile che l’Amministrazione Comunale faccia ogni possibile sforzo per attivare il servizio h24 della Polizia Locale, in maniera da supportare il sistema sicurezza nella sua interezza e permettere di aderire all’accordo quadro sottoscritto da Ministero dell’Interno e A.N.C.I. relativamente alle modalità di coinvolgimento delle polizie locali nell’espletamento dei servizi di polizia stradale sulla viabilità urbana, “liberando” il personale preposto al controllo del territorio da altre incombenze. In proposito queste o.s., sul solco delle iniziative già messe in campo con l’Amministrazione comunale e con tutte le autorità preposte, auspicano l’avvio di un tavolo di confronto sulle tematiche in argomento che interessano in maniera diretta i poliziotti della provincia”.

Articoli più letti

Ultimi articoli