The news is by your side.

Si rinnova la convenzione tra Banca del Fucino e Ital Confidi per il rilancio dell’economia territoriale

142

Recuperare la connessione con il territorio e superare il blocco del sistema economico facilitando l’accesso al credito per le  piccole e medie imprese, che, da sole, rappresentano il 99% del tessuto economico. Questo, in sintesi, il messaggio forte di ripartenza che Banca del Fucino e Ital Confidi hanno voluto lanciare nella conferenza tenutasi stamattina a Teramo, in cui è stato ufficialmente comunicato il rinnovo di una convenzione che permetterà alle aziende associate di ricevere finanziamenti e di ripartire con nuovi progetti. Perché se è vero che una banca di territorio, come Banca del Fucino vuole tornare ad essere, deve sostenere l’economia locale, ecco che un facilitatore di accesso al credito, ruolo che Ital Confidi svolge da oltre 40 anni, può rappresentare il partner ideale per un più rapido ed efficacie rilancio di una regione splendida e sottovaluta come l’Abruzzo.

Italconfidi, dal 1977, fa proprio questo: lavora a fianco delle PMI col compito di rilasciare garanzie al sistema creditizio, favorendo la concessione di credito alle imprese socie che, pur essendo sane, possono avere difficoltà a fornire garanzie adeguate alle banche per ottenere i fondi per il proprio sviluppo.

Ecco, allora, che attraverso una collaborazione virtuosa con il sistema bancario e con un ente prestigioso come Banca del Fucino, milioni di euro di fidi e finanziamenti potranno essere erogati in tutti i settori dell’imprenditoria locale, sfruttando i vantaggi della convenzione oggi rinnovata  (per informazioni recarsi press0 le filiali territoriali di Banca del Fucino o sul sito italconfidi.com )

Claudio Rozzi, amministratore delegato Italconfidi, ha commentato: “Italconfidi da decenni opera sul territorio, prima teramano e poi abruzzese. Noi affianchiamo tutte le imprese abruzzesi. Questa convenzione rappresenta un progetto comune, che facciamo insieme a un gruppo bancario di primaria importanza. Per noi lo è, perché è nato proprio in Abruzzo. Il territorio è importante: dobbiamo stare accanto agli imprenditori della nostra terra!”

A lui si è aggiunto Luigi Seri, direttore della filiale di Avezzano: “Banca del Fucino vuole essere la banca del territorio, divenendo attore principale per la sua rinascita. Stiamo facendo sforzi incredibili per tornare ad esserlo, perché abbiamo un nome che ci identifica e ci lega molto al territorio. La rinnovata convenzione è un passo che si aggiunge alle tante altre iniziative che stiamo mettendo in campo per il rilancio. Speriamo di raggiungere ottimi risultati, perché c’è massima disponibilità da parte nostra e di Ital Confidi per mettere in pratica azioni che serviranno a dare un aiuto concreto alle imprese. Dobbiamo farci trovare pronti per ripartire, perché questa possibilità sta per arrivare. Vogliamo esser accanto a imprenditori e cercheremo di fare il massimo“.

Per chiudere, anche un augurio di Antonio Ricci, Presidente di Ital Confidi:”Banca del Fucino è una banca storica della regione Abruzzo. Attraverso la nuova convenzione siamo sicuri di poter andare avanti sviluppando un buon lavoro nella provincia dell’Aquila e in particolar modo nella zona della Marsica. Lavorare con una banca storica come Banca del Fucino sia per imprenditori marsicani che aquilani credo che sia un ottimo modo per ricostruire il fondamentale buon rapporto banca-cliente“.

 

 

 

 

 

Articoli più letti

Ultimi articoli