The news is by your side.

Sentiero Gran Sasso intitolato a Davide De Carolis, soccorritore morto nell’elicottero del 118 caduto

41

L’Aquila. La sezione dell’Aquila del Cai (Club Alpino Italiano) intitolerà un sentiero del Gran Sasso a Davide De Carolis, uno dei soccorritori che si trovava a bordo dell’elicottero del 118 di L’Aquila precipitato a Campo Felice, nel Comune di Lucoli, il 24 gennaio scorso, dopo un intervento di soccorso sul monte Cefalone. La cerimonia di intitolazione del “Sentiero Panoramico Davide De Carolis” è in programma per il 10 settembre prossimo a Santo Stefano di Sessanio, nell’ambito di una giornata interamente dedicata all’evento. In mattinata, con inizio alle 9,30, un’escursione lungo il sentiero che sarà presentata da Salvatore Perinetti e Cesare Crocetti. Nel pomeriggio, con inizio, alle 15, presso la sala polifunzionale di Santo Stefano di Sessanio, un convegno sul tema “Dalla tutela al soccorso”. Parteciperanno Tommaso Navarra (Presidente del Parco del Gran Sasso-Laga), Gualberto Mancini (Comandante provinciale del Corpo Carabinieri-Forestale), Vittorio Sconci (psichiatra), Antonio Pace (Capo stazione Corpo nazionale soccorso alpino), Gino Bianchi (medico Uoc 118).

La decisione di intitolare a De Carolis un sentiero di montagna era stata presa il 15 giugno scorso in occasione del raduno nazionale dei Gruppi Cai Seniores dell’Italia Centrale. Nella caduta morirono i cinque componenti dell’ equipaggio e lo sciatore soccorso sulle piste: il medico Walter Bucci, 57 anni di Rocca di Cambio (L’Aquila); l’ infermiere Giuseppe Serpetti, 59 anni di Arischia (l’Aquila), il tecnico di bordo Mario Matrella, 42 anni, di Putignano (Bari), Davide De Carolis, 39 anni, originario di Teramo, tecnico del soccorso alpino, il pilota Gianmarco Zavoli, originario dell’ Emilia Romagna, Ettore Palanca, di Roma.

Articoli più letti

Ultimi articoli