The news is by your side.

Sel verso lo strappo con D’Alfonso. Montelisciani: non siamo la foglia di fico di nessuno

2

luciano D'AlfonsoL’Aquila. La composizione delle liste nel centrosinistra sta creando fortissime tensioni all’interno della coalizione per via delle scelte del candidato presidente Luciano D’Alfonso che col suo camioncino in giro per la regione sta caricando di tutto e di più pur di mietere voti. Non ci sta l’Idv a questo gioco e minaccia di non appoggiare il centrosinistra, ma soprattutto non ci sta Sel che alza la voce e non ne vuole proprio sapere di presentarsi davanti agli elettori con personaggi del calibro di Daniela Stati e Angelo Di Paolo, approdati con il Pd dopo acrobatici trasformismi che li hanno visti presentarsi con molte formazioni politiche negli anni scorsi. A farci capire quanto tesa sia la situazione ci aiuta Vincenzo Montelisciani (Sel) secondo il quale: “non è soltanto una questione di nomi, che pure hanno il loro rilievo in questa vicenda. Il nodo essenziale è politico. D’Alfonso sta costruendo una coalizione che poco ha a che fare con il centrosinistra. Una coalizione che, stando a quello che raccontano i bene informati, rischia di avere una forte componente di destra. Vincenzo-MonteliscianiLa Sinistra non è -né può essere- la foglia di fico di nessuno”. Le idee di Sel sono chiare e pure i patti con D’Alfonso che però in queste ultime ore sembrano ingarbugliarsi su questioni che non sono certo di poco conto. Vincenzo Montelisciani è perentorio: “Deve essere chiara una cosa – aggiunge – Sinistra Ecologia Libertà vuole tenere unito il centro-sinistra fondato con il patto di programma siglato dalle forze politiche che hanno partecipato alle primarie. Se D’Alfonso vuole subordinare il progetto del centro-sinistra alla sua persona intrecciando rapporti sempre più stretti con ampi pezzi della destra regionale, Sinistra Ecologia Libertà farà le sue valutazioni”. E non lascia spazio a malintesi Vincenzo Montelisciani quando conclude: “il terzo principio della dinamica vuole che ad ogni azione corrisponda una reazione. Se D’Alfonso continua a sottoporre la coalizione a questo tipo di sollecitazioni, è difficile immaginare che Sinistra Ecologia Libertà rimanga lì ferma senza dire e fare nulla”. (g.r.)

Articoli più letti

Ultimi articoli