The news is by your side.

Sciopero trasporto pubblico locale, D’Alessandro lo sciopero è fallito. Solo il 30% di adesioni

1

L’Aquila. “Nutro profondo rispetto per la minoranza dei lavoratori che ha deciso di scioperare, il 30 per cento nelle tre aziende pubbliche, sul totale dei lavoratori, personale viaggiante, perd'alessandrosonale addetto alla manutenzione ed amministrativo, mentre quasi nessuno ha scioperato nelle oltre 50 aziende private dove pure CGIL e UGL hanno indetto lo sciopero, ma lo sciopero è fallito non solo sui numeri, ma anche sulle ragioni infondate assunte come scusa per lo sciopero: la maggioranza dei lavoratori ha deciso di non seguirli, perché sono i primi a sapere come stanno le cose”. E’ quanto sostiene il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta regionale, Camillo D’Alessandro. “Andiamo avanti con la serenità di aver salvato 1.600 posti di lavoro” ha aggiunto “nonostante esuberi e debiti ereditati dalla lunga storia delle non riforme che producono emergenze, che noi inequivocabilmente abbiamo risolto a partire dalla riduzione del taglio di 5-6 milioni di euro. Andiamo avanti con la riforma e con il dialogo, l’unica via per salvare l’azienda unica, posti di lavoro e garantire il futuro del trasporto pubblico locale. Mi dispiace per il segretario regionale della Filt-CGIL Rolandi, anche se non vuole parlare con me, io voglio continuare a parlare con tutti, nel rispetto di tutti. È la democrazia che stabilisce chi sono gli interlocutori” ha concluso D’Alessandro “non certo Rolandi, ma sono certo che se ne farà una ragione”.

Articoli più letti

Ultimi articoli