The news is by your side.

Ryanair, piloti e assistenti di volo dello scalo abruzzese chiedono rispetto dei diritti e migliori condizioni

16

Pescara. Dopo lo straordinario successo dello sciopero europeo del 25 luglio che ha portato alla cancellazione di circa 600 voli in tutta Europa, di cui 130 in Italia, il personale navigante Ryanair (piloti e assistenti di volo) che operano nell’Aeroporto d’Abruzzo discuterà insieme alla Filt Cgil trasporto aereo e alle strutture territoriali su come portare avanti la vertenza al fine di chiedere contratti nazionali, rispetto dei diritti e migliori condizioni di lavoro. L’appuntamento è fissato per sabato 4 agosto alle ore 14 presso la Cgil in via Benedetto Croce a Pescara. Piloti e  assistenti di volo Ryanair che prestano servizio nell’Aeroporto Abruzzese, si riuniranno in un’assemblea convocata dalla Filt Cgil trasporto aereo unitamente alle strutture territoriali della Filt.

“L’obiettivo – si legge nella nota della Filt Cgil –  è quello di approfondire i temi della dura vertenza che ha portato le organizzazioni sindacali per la prima volta ad indire uno sciopero europeo contro il reiterato ed inaccettabile comportamento antisindacale di Ryanair che da sempre si oppone all’applicazione di regolari contratti nazionali di lavoro, ma soprattutto ad un confronto con le parti sociali per il rispetto dei diritti, delle libertà sindacali e per conseguire migliori condizioni di lavoro”. Lo sciopero europeo che ha coinvolto non solo il nostro paese ma anche Belgio, Spagna e Portogallo, ha portato alla cancellazione di centinaia di voli in tutta Europa e ha fatto registrato adesioni altissime in Italia, con oltre 130 voli cancellati e presidi negli aeroporti di Bergamo Orio al Serio, Milano Malpensa, Pisa, Roma Ciampino, Napoli. Dopo lo sciopero europeo del 25 luglio scorso, la Filt Cgil conta a questo punto di poter allargare la protesta, coinvolgendo piloti e assistenti di volo Ryanair che operano nelle realtà limitrofe e negli scali minori come Pescara e l’assemblea indetta per il prossimo 4 agosto mira proprio a questo obiettivo.

 

Articoli più letti

Ultimi articoli