The news is by your side.

Ruote nella storia a Santo Stefano di Sessanio: passione, cultura e bellezza a bordo delle auto d’epoca (foto)

153

L’Aquila. Domenica scorsa trenta equipaggi hanno celebrato la tappa di Ruote nella Storia a Santo Stefano di Sessanio, una manifestazione organizzata dall’Automobile Club L’Aquila in collaborazione con ACI Storico e l’Associazione Ruote d’Epoca Aquilane.

Non solo gli appassionati possessori provenienti dall’hinterland aquilano, ma anche i partecipanti delle zone di Teramo, Pescara e Roma, hanno apprezzato l’evento del programma Ruote nella Storia, che quest’anno conta oltre 60 appuntamenti su tutto il territorio italiano. Tra le vetture, tutte di interesse storico, erano presenti, una Ferrari 208 GTS degli anni ‘80, un’Alfa Romeo Spider Touring del 1963 “targa oro”, vincitrice ad Atri nel 2018 proprio di un titolo dedicato alle targhe oro, una Porsche 356 del 1964, una particolare Fiat 1500 Vignale di fine anni ’60, una Lancia Fulvia dell’inizio anni ‘70, una Fiat 500 del 1969 e una Triumph TR3A del 1961.

Dopo la fase preparatoria e di verifica, che si è svolta nella zona antistante alla sede dell’Automobile Club L’Aquila, il corteo domenica mattina si è mosso alla volta di Santo Stefano di Sessanio percorrendo le strade del Gran Sasso e attraversando quello che è definito “Distretto Terre della Baronia”, un comprensorio ricchissimo di storia in arti e architetture e che comprende, oltre a Santo Stefano di Sessanio, i comuni di Barisciano, Calascio, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio e Castel del Monte. La denominazione sta ad indicare quella porzione del Gran Sasso meridionale che nel basso Medioevo è appartenuta alla “Baronia di Carapelle”. Qui i partecipanti si sono radunati e divisi in due gruppi assistiti dalle guide turistiche che con dovizia di particolari hanno rappresentato tutta la storia e magnificenza della zona e del Borgo in particolare, che attrae già da qualche anno anche molto turismo internazionale. I partecipanti hanno potuto ammirare le bellezze del Borgo e della natura circostante. A Santo Stefano, in una piazza del centro storico, era ad attendere gli equipaggi anche un gruppo di signore che lavorano il merletto secondo le antiche tradizioni, e gli appassionati hanno potuto ammirare le piccole botteghe artigiane. Terminata la visita guidata le auto hanno raggiunto la località di Tussio per il pranzo conviviale. “Ruote nella Storia”, il programma di ACI Storico per promuovere il motorismo storico in tutta Italia, è una manifestazione dove si è evidenziata la voglia di ripartire degli appassionati, il desiderio di tornate a vivere momenti di socialità e di passione, insomma una ripartenza che riguarda tutto il Paese Italia in generale, ma anche il mondo del motorismo storico in particolare.“Un evento di successo, di cui tutto l’Automobile Club L’Aquila è estremamente soddisfatto, ma realizzato comunque con sempre grande attenzione alle regole necessarie per il controllo della pandemia”, ha commentato la presidente dell’Automobile Club L’Aquila, l’avvocato Marfisa Luciani. Di seguito una galleria fotografica dell’evento.

Articoli più letti

Ultimi articoli