The news is by your side.

Mazzocca valuta se accettare incarico. Soddisfatti Gerosolimo e Monticelli

7

L’Aquila. “Abbiamo appena avviato una verifica programmatica che durerà una o al massimo due settimane. Al termine del confronto valuteremo se ci saranno le condizioni per accettare l’incarico di sottosegretario e per essere ancora utili a questa maggioranza. Se così non dovesse essere, vorrà dire che questa giunta sarà un pò più di centro e un pò meno di centrosinistra”. Così Mario Mazzocca, assessore regionale uscente, a margine della presentazione della nuova Giunta regionale.consiglio_regionale_aula

“Abbiamo avuto il coraggio di dire le cose che non vanno da un ventennio, ora dobbiamo avere il coraggio di cambiare le cose che non vanno da un ventennio. Luciano D’Alfonso si è impegnato e ripartiamo”. Lo ha detto il neo assessore regionale, Andrea Gerosolimo di Abruzzo Civico, a margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo esecutivo regionale. “Le aree interne” ha proseguito “hanno bisogno di un riferimento che possa permettere all’Abruzzo di viaggiare a una sola velocità. Abbiamo un Abruzzo che viaggia a due velocità e questo non ce lo possiamo più permettere”.

“Oggi è un giorno importante nella vita della Regione Abruzzo. La coalizione di centrosinistra a cui poco piu’ di un anno fa gli abruzzesi hanno dato la propria fiducia riparte con nuovo slancio verso i traguardi che stanno a cuore a tutti i cittadini: il lavoro, la solidarietà, la modernità, il risanamento, l’efficienza. E lo fa forte di un programma di governo finalmente condiviso, di cui c’ da essere soddisfatti. D’Alfonso, che eèpersona intelligente, ha capito che non aveva di fronte la ribellione di qualche signore feudale, ma di adeguare l’azione governativa ad esigenze sentite del territorio abruzzese”. Sono le parole del presidente della IV Commissione consiliare alla Regione, Luciano Monticelli. “Da parte mia” ha aggiunto “non ho chiesto nuovi incarichi né prebende, né medagliette né buskers. Ho preteso però che nel nuovo Programma fossero iscritte ben precise garanzie. Innanzitutto di metodo. D’ora in poi, perché la maggioranza di governo sia una e coesa, e perché una casa divisa non sta in piedi, prima di ogni Consiglio e di ogni Commissione ci sarà un vertice di maggioranza. Con largo anticipo sulla data di convocazione, perché i rappresentanti del popolo abruzzese, di qualsiasi ordine e grado, siano messi nelle condizioni di operare al meglio. Il coinvolgimento di Abruzzo Civico nella squadra di governo, con Sel che continua ad occupare una casella molto importante, è garanzia di quello che tutti gli abruzzesi ci chiedono: unità e velocità. Il metodo della condivisione verrà applicato anche e soprattutto al settore della cultura, che è quello che negli ultimi tempi aveva creato più malumori. Qui è necessaria una precisazione. Nessuna persona di buon senso puo’ essere contro l’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Un altro punto saliente del programma concordato col presidente D’Alfonso riguarda la qualità delle acque dei nostri fiumi” prosegue Monticelli “la loro salvaguardia è un autentica urgenza regionale. Lo sanno i cittadini che vivono vicino a un corso d acqua, ma dovrebbero saperlo anche tutti gli altri abruzzesi. Fiumi inquinati vuol dire mare inquinato, e mare inquinato vuol dire compromettere il turismo costiero, ovvero altre migliaia di disoccupati nella nostra Regione. Non può esistere un problema più urgente per un’amministrazione di centrosinistra”.

Articoli più letti

Ultimi articoli