The news is by your side.

#Rigopiano, famiglia Feniello: serie tv scelta irrispettosa dettata da scopi commerciali

16

Farindola. “Sembra solo una scelta irrispettosa per le vittime e i loro familiari, dettata probabilmente da scopi unicamente commerciali”. Così l’avvocato Camillo Graziano, legale dei familiari di Stefano Feniello, una delle 29 vittime della tragedia dell’hotel Rigopiano, commenta a nome dei suoi assistiti la notizia di una fiction televisiva sulla valanga, che la Taodue ha annunciato di voler realizzare. “Apprendiamo con enorme stupore ­ dice il legale ­ che la casa produttrice Taodue ha in programma di realizzare una fiction televisiva sulla tragedia di Rigopiano. Stupore dettato, soprattutto, dalle tempistiche: a nemmeno un mese dal fatto, c’è già chi pensa a trasformare un dramma di tali proporzioni in una serie tv. Leggiamo, inoltre, che le riprese inizieranno a settembre per andare in onda a gennaio 2018 e che addirittura stanno già lavorando al progetto, con ‘il supporto e il coinvolgimento di chi ha vissuto in prima persona questa vicenda: superstiti, famigliari delle vittime, soccorritori'”.

“Precisato che supporto e coinvolgimento alla famiglia Feniello non ne è stato mai chiesto ­ sottolinea l’avvocato Graziano ­ ci chiediamo che senso abbia, in questo momento, una fiction il cui scopo, a dire del signor Valsecchi, sarebbe anche quello di ‘fare luce sulla verità dei fatti’. La verità dei fatti la sapremo solo quando si saranno celebrati tutti i gradi di giudizio, non certo dopo aver visto una serie televisiva scritta all’indomani della tragedia”, conclude il legale della famiglia Feniello.

Articoli più letti

Ultimi articoli