The news is by your side.

Riforma tribunali, Chiavaroli: provare a salvarne alcuni con il decreto Milleproroghe

5

L’Aquila. ­ Il sottosegretario alla Giustizia, la senatrice abruzzese di Ncd Federica Chiavaroli, in visita all’Aquila, ha fatto tappa nella sede dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere (Usrc) a Fossa (L’Aquila). Ad accoglierla il responsabile dell’Ufficio Speciale, Paolo Esposito, il vice Prefetto Vicario dell’Aquila, Giuseppe Guetta, in rappresentanza del prefetto, Francesco Alecci, il comandante della Compagnia Carabinieri dell’Aquila, Francesco Nacca, i coordinatori dei Comuni del cratere, Francesco Di Paolo e federica chiavaroliSandro Ciacchi, il consigliere dell’Udc al Comune dell’Aquila Raffaele Daniele e il personale dell’ufficio. Durante l’incontro è stato presentato il modello di governance e di gestione dei processi di ricostruzione dei Comuni del cratere e fuori cratere, con particolare riferimento ai sistemi di monitoraggio sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello finanziario. Sono state affrontate anche le tematiche della copertura economica del personale, in particolare per i 56 co.co.co in forza nei comuni del cratere, prorogati per due anni con la scorsa legge di stabilità.”Nel prossimo Milleproroghe contiamo di individuare una strada per provare a salvare, se non tutti, alcuni dei tribunali abruzzesi che altrimenti verranno soppressi nel 2018″. Così il sottosegretario alla Giustizia e senatrice Ncd sulla riforma degli uffici giudiziari la cui attuazione è stata prorogata al 2018. Nei territori interessati dai tagli sono sorti comitati in difesa dei presidi giudiziari. In Abruzzo sono destinati a chiudere nell’Aquilano tribunale e Procura della Repubblica di Avezzano e Sulmona; nel Chietino il tribunale e la procura di Lanciano e Vasto, oltre alle sezioni distaccate del tribunale di Lanciano ad Atessa e di quello di Chieti a Ortona. “Stiamo facendo un grande lavoro di composizione dell’interesse di tutti, in particolare delle comunità coinvolte che difendono i loro tribunali”, ha concluso.

Articoli più letti

Ultimi articoli