The news is by your side.

Recuperato lo yacht affondato, ora la bonifica dei fondali per il carburante disperso

4

Tortoreto. Iri mattina il motopontile della Mari Ter ha attraccato al molo nord del porto di Giulianova zavorrato dei rottami del “Larissa”. Le operazioni di recupero dello yacht di cui sono rimasti brandelli sfigurati dall’incendio, sono iniziate all’alba con il mare calmo. Per sollevare ciò che restava dell’imbarcazione affondata quasi due settimane fa al largo di Tortoreto è stato utilizzato un ragno. Sul fondo inevitabilmente sono rimasti i residui dell’incendio dello yacht e deGommone Sar guardia costieral carburante parzialmente trafilato che si sono riversati in spiaggia. La guardia costiera ha ordinato la bonifica dei fondali. Lo yacht è stato ormeggiato al porto di Giulianova, nell’area cantiere. Per caricare i pezzi su un mezzo idoneo al trasporto, il Larissa è stato ulteriormente frazionato. Finirà smaltito come rifiuto speciale non appena ci sarà l’ok delle autorità. Quanto all’inchiesta del naufragio dello yacht maltese su cui viaggiavano otto persone tutte salve, la guardia costiera ha concluso le indagini delegate dal pm Andrea De Feis e rimetterà a breve il rapporto conclusivo. Sarà la procura, poi, a stabilire la sussistenza di ipotesi di reato.

Articoli più letti

Ultimi articoli