The news is by your side.

Poche donazioni di sangue d’estate, l’Avis chiede aiuto: non aspettate solo le emergenze

7

Pescara. Nei mesi estivi si riduce la quantità di sangue raccolta tramite la donazione dei volontari. Tra le motivazioni che inducono a questo calo fisiologico troviamo il caldo e le alte temperature che non portano agevolmente le persone a sottoporsi al prelievo e il periodo delle ferie che fa sì che molti siano fuori città e quindi impossibilitati a donare. Ma è proprio durante l’estate però che non bisogna abbassare la guardia e per questa ragione, Vincenzo Lattuchella, presidente dell’Avis Comunale Pescara, lancia un appello affinché i volontari già iscritti all’associazione volontari italiani del sangue si rechino nella sede di corso Vittorio Emanuele per sottoporsi al prelievo ematico, mentre coloro che non fossero iscritti valutino la possibilità di diventare donatori dopo essersi sottoposti al controllo gratuito.

“Invitiamo tutti a venirci a visitare”, dice Lattuchella, “diventare donatori rappresenta un grande gesto di solidarietà e generosità verso gli altri visto che il sangue è un elemento non replicabile di cui c’è sempre maggiore bisogno. Non dobbiamo aspettare le emergenze per donare sangue ma farlo in maniera costante per essere sempre pronti in caso di necessità”. Per informazioni su come diventare donatore ci si può rivolgere, dopo la manifestazione di sabato, alla sede dell’Avis comunale Pescara in corso Vittorio Emanuele II, 10, nei seguenti giorni e orari:

 

  1. Lunedì e martedì dalle ore 7:30 alle 15;
  2. Mercoledì e venerdì dalle 7:30 alle 12 e dalle 16 alle 19:30;
  3. Sabato dalle 7:30 alle 12;

Ogni ultima domenica del mese apertura straordinaria dalle 9 alle 12.

 

Articoli più letti

Ultimi articoli