The news is by your side.

Parroco abruzzese predica contro Salvini: secondo caso in Abruzzo, alcuni fedeli escono e il ministro replica su Twitter

12

Martinsicuro. “Messa contro Salvini, e a favore di mendicanti Rom e immigrati clandestini… Pare che alcuni fedeli siano rimasti contrariati. Anche a questo parroco invio un abbraccio, ricordandogli che cerco solo di applicare un po’ di BUONSENSO”. E’ quanto scrive su Twitter il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commentando la notizia pubblicata ieri da lavocedeltrentino.it dal titolo “Il parroco parla male di Salvini durante la messa: turisti trentini in vacanza abbandonano contrariati la chiesa”. Il fatto, riferisce il sito, si è verificato in una chiesa di Villa Rosa, frazione di Martinsicuro (Teramo), durante la messa domenicale.

Il parroco, durante l’omelia, avrebbe invitato i fedeli ad una solidarietà concreta nei confronti dei bisognosi, prendendo ad esempio il caso di una “mendicante Rom” che chiedeva l’elemosina sul sagrato della chiesa: il sacerdote ha spiegato, si legge nell’articolo, “che oltre alla carità per la donna rom era necessario fare di più, come portarla a casa propria, darle da mangiare, da dormire ed accudirla”. Il sacerdote ha poi “dichiarato, facendo chiaramente nome e cognome, che il ministro dell’Interno Matteo Salvini stava lavorando male e che avrebbe dovuto lasciar approdare le ONG nei porti italiani, e accogliere tutti i migranti indistintamente in arrivo dall’Africa con i barconi”. E’ a questo punto, secondo il sito, che “tutti i fedeli sono rimasti a bocca aperta” e che “alcuni turisti trentini, molto contrariati, si sono alzati e hanno abbandonato la chiesa durante la messa”.

Articoli più letti

Ultimi articoli