The news is by your side.

Paolucci, il presidio ospedaliero di Ortona ospiterà l’officina trasfusionale regionale

4

Ortona. Il presidio ospedaliero di Ortona ospiterà l’Officina trasfusionale della Regione Abruzzo, un investimento dal valore di 4,2 milioni di euro. Lo annuncia l’assessore alla Programmazione sanitaria Silvio Paolucci. “Abbiamo dato questo mandato alla Asl di Lanciano-Vasto-Chieti” spiega l’assessore “in attuazione delle nuove direttive europee e nazionali, volte a garantire sempre più elevati livelli di qualità e sicurezza delle terapie trasfusionali e con farmaci derivati dal plasma umano (albumina, fattori della copaolucci_11agulazione, immunoglobuline, etc). Proprio in considerazione dei consistenti investimenti che sono necessari per garantire gli elevati standard organizzativi, tecnologici e strutturali richiesti dalle direttive comunitarie, abbiamo infatti avviato un programma di progressiva concentrazione delle attività di lavorazione e qualificazione biologica del sangue raccolto in Abruzzo in un Laboratorio unico regionale, al fine di raggiungere volumi e ‘masse critiche’ di attività tali da garantire elevati standard di qualità e sicurezza e nel contempo significative economie di scala. L’Officina Trasfusionale” spiega l’assessore “sarà realizzata secondo i più moderni criteri di progettazione edilizia e tecnologica attualmente previsti per le Banche destinate alla lavorazione di prodotti biologici e sarà collegata alla Rete Ospedaliera mediante un sistema di infrastrutture di rete, costituito da un sistema di trasporti dedicato e da un sistema informatico unico regionale che consentirà in tempo reale la gestione, il controllo e la tracciabilità totale di tutte le attività che si svolgeranno presso i Servizi Trasfusionali e l’Officina e dei prodotti biologici utilizzati per la trasfusione di sangue”. La realizzazione dell’Officina Trasfusionale, conclude Paolucci, “rappresenta un investimento destinato non solo destinato a garantire elevati livelli di tutela della salute di tutti i cittadini abruzzesi, ma anche a valorizzare il presidio di Ortona, in una logica di riorganizzazione e riqualificazione della rete ospedaliera fortemente voluta dalla Regione Abruzzo”.

Articoli più letti

Ultimi articoli