The news is by your side.

Ok dalla Giunta ai lavori di ripristino della pista ciclabile della strada parco, Blasioli e Diodati: più bella e sicura

9

Pescara. Sì della Giunta al progetto di riqualificazione della pista ciclabile della strada parco e del camminamento pedonale nel tratto che va dal confine con Montesilvano alla Stazione centrale. L’approvazione è avvenuta con la delibera 620 del 30 luglio scorso, l’intervento verrà compiuto con i fondi del programma di Sviluppo Urbano Sostenibile, impiegando 450.000 euro dei 6.900.000 assegnati al Comune di Pescara. “Interverremo al più presto su una delle più grandi e più belle piste ciclabili della città”, illustra il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, “Dopo il sì della Giunta si procederà velocemente alla gara, perché venga individuata la ditta già per il mese di novembre. Interveniamo anche in modo pienamente sostenibile: grazie al valore aggiunto del progettista dell’opera, l’architetto Alessandro Tursi, che, essendo anche un esponente Fiab, ha portato tutte le sue conoscenze in termini di ciclabilità anche nella redazione di questo progetto di riqualificazione”.

“L’intervento”, continua, “riguarda la ciclabile che corre sul lato monte di via Castellamare e la manutenzione del percorso pedonale complanare e adiacente. Abbiamo scelto di destinare queste somme sulla pista perché abbiamo ben chiaro il fatto che per realizzare la ciclopolitana cittadina occorre riconnettere i percorsi ciclabili esistenti, ma soprattutto, riqualificare quelli molto dissestati, proprio come quello presente sulla strada parco. Da un lato occorre ripristinare la scorrevolezza e regolarità della pista, la cui pavimentazione bituminosa è in diversi usurata, ma soprattutto appianarla dalle numerose e rischiose irregolarità, causate dagli apparati radicali delle piantumazioni esistenti e dagli interventi che nel corso del tempo si sono susseguiti, come la realizzazione di fermate e pensiline che hanno comportato tagli e rattoppi del manto stradale. Non solo scorrevolezza, dunque, ma anche una migliore qualità, attrattività e sicurezza della pista ciclabile”.

“Se nel tratto compreso fra il confine con Montesilvano e via Cavour interverremo solo nei punti malmessi ripristinando la pavimentazione esistente, in quello fra via Cavour e fino al termine della strada parco, circa 5.000 metri quadri, interverremo con il massetto drenante colorato, lo stesso utilizzato per la ciclabile appena inaugurata sul lungomare sud di fronte ai teatri, che sicuramente renderà più scorrevole la pista, ma anche più attraente. Al tempo stesso, come detto, ripareremo i tratti del percorso pedonale ammalorati dal tempo e dalle radici, per renderli fruibili e in sicurezza per la mobilità di i pedoni, di disabili in carrozzina e per i passeggini, questo anche con la risistemazione della pavimentazione. Sono inoltre previsti i collegamenti della pista ciclabile con gli ingressi delle scuole esistenti sul percorso (via Gioberti e via Milite Ignoto), nonché quello con la scuola di via Milite ignoto con la realizzazione di un nuovo cancello di accesso, anch’esso ciclabile, dal parco di villa Sabucchi”.

“Il progetto è pronto per andare a gara”, aggiunge l’assessore alla Mobilità Giuliano Diodati, “e sarà una delle priorità dell’ufficio competente, perché diventi cantiere al più presto e venga riconsegnata una ciclabile bella, attrattiva, comoda e soprattutto sicura già per l’inizio della primavera 2019. Il progetto entra nel cuore degli interventi di riconnessione dei percorsi ciclabili cittadini, è forse uno dei più consistenti e importanti in termini sia economici che di fruibilità, visto che la strada parco è stata da sempre una delle arterie ciclabili più sfruttata dalla città. Con gli interventi andremo a rendere innanzitutto più sicuro il percorso, reso irregolare dagli avvallamenti e le gobbe provocate dalle radici degli alberi, una riqualificazione finalizzata a migliorare la qualità della vita della zona, confermandone la natura sostenibile, che va sempre coniugata ad un diverso stile di vita e di mobilità. Muoversi in città deve diventare facile e sicuro, molti passi sono stati compiuti, alcuni li abbiamo affermati anche con grande forza e convinzione, costruendo una strada possibile all’obiettivo che muove progetti e fondi, che all’inizio del mandato era quello di riconnettere i percorsi esistenti in città e noi lo abbiamo fatto e continuiamo a farlo, riqualificando così anche le strade su cui questi corrono, nonché quello di raddoppiare in pochi anni le piste ciclabili presenti sul territorio, su cui stiamo lavorando alacremente”.

 

Foto: pescaranews

Articoli più letti

Ultimi articoli