The news is by your side.

Nuovo hub vaccinale a Chieti e intensificazione campagna: “mancano all’appello 15mila persone”

45

Chieti. Un’intesa per la realizzazione di un nuovo hub vaccinale a Chieti e intensificazione della campagna di vaccinazione nel capoluogo teatino dove mancano all’appello con il vaccino 15mila persone. E quanto emerso dalla riunione svoltasi in Comune fra l’Amministrazione e i vertici della Asl Lanciano Vasto Chieti, presenti il sindaco Diego Ferrara e il manager Thomas Schael, il presidente del Consiglio Comunale Luigi Febo, l’assessore alla Sanità Giancarlo Cascini, la presidente della Commissione sanità Gabriella Ianiro e il consigliere delegato alla Protezione civile Vincenzo Ginefra, i funzionari della Asl.

“Dobbiamo procedere in modo deciso e serrato con la campagna, per arrivare alla vaccinazione delle almeno 15.000 persone che in città ancora non hanno aderito – hanno detto Ferrara e Thomas Schael. Al fine di risolvere le problematiche legate alle sedi vaccinali, si procederà su due fronti: il primo sarà quello di attivare al più presto un hub nei locali del Foro Boario in sinergia con la Camera di Commercio. L’altro riguarda l’attivazione del Pala Colle dell’Ara nei tempi tecnici utili alla sistemazione dell’impianto e della struttura. Le due soluzioni viaggiano in parallelo, nell’intesa che a fine ottobre il Foro Boario torni nelle disponibilità della Camera di Commercio, come l’ente camerale ci chiede e Colle dell’Ara resti come unico punto vaccinale dello Scalo”.

Per quanto riguarda la città di Chieti destano qualche preoccupazione i nuovi contagi, di qui un’accelerazione delle vaccinazioni anche al fine di evitare future restrizioni e il ritorno del territorio in zone di allarme e contingentamento. “Lavoreremo insieme perché la situazione non torni ad essere critica, sensibilizzando chi non ha ancora fatto il vaccino affinché lo faccia al più presto, con un occhio particolare ai giovani e ai giovanissimi, ai quali rivolgeremo la nostra prioritaria attenzione – hanno concluso Ferrara e Schael -, affinché il peso della mancanza di prevenzione non torni a condizionare l’andamento dell’anno scolastico. Sulla piattaforma Poste è disponibile un’ampia offerta di posti prenotabili, che facilitano notevolmente l’accesso alla vaccinazione, senza attese”.

Articoli più letti

Ultimi articoli