The news is by your side.

Nuovi assetti politici in Regione tra uscite e nuovi ingressi, oggi parla Lolli

8

L’Aquila. Un incontro con la stampa “per illustrare la situazione politica alla luce di nuovi assetti”. L’annuncio della conferenza stampa fa capire che oggi alle 16 a Pescara per la maggioranza di centrosinistra che governa la Regione Abruzzo parte una nuova fase che guarda alla fine di questa consiliatura, ma anche alle prossime elezioni regionali. A gestire questo delicato periodo che segue la sconfitta elettorale alle politiche dello scorso 4 marzo e l’elezione del presidente della Giunta, Luciano D’Alfonso, al Senato, è il vice
presidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli. Interpellato dall’ANSA, il vice presidente ha spiegato che si tratta “di una operazione politica molto seria, di ampio respiro, di allargamento del centrosinistra che guarda lontano, a questo fine legislatura ma anche alla prossima sfida delle elezioni regionali”. Lolli non è andato oltre perché, secondo quanto si è appreso in queste ore si stanno rifinendo intese ed accordi.

Lolli, molto probabilmente annuncerà l’ingresso in maggioranza del Nuovo Centrodestra rappresentato dal consigliere
teramano Giorgio D’Ignazio, finora nelle fila delle opposizioni, ma candidato alle recenti politiche con Civica Popolare, il movimento fondato dal ministro uscente della sanità Beatrice Lorenzin, dopo le esperienze del nuovo centrodestra e di Alternativa Popolare che a Roma hanno governato con il centro sinistra. Non a caso, alla conferenza stampa parteciperanno l’ex sottosegretario alla Giustizia, Federica Chiavaroli, lo stesso D’Ignazio e l’ex parlamentare di Alternativa popolare Paolo Tancredi. Lolli dovrebbe fare il punto anche sulle dimissioni dei due assessori regionali Andrea Gerosolimo e Donato Di Matteo e dare indicazioni sulla data delle elezioni regionali che si svolgeranno in autunno oppure, come vorrebbe la maggioranza, alla scadenza naturale della prossima primavera. Un epilogo legato alle dimissioni di D’Alfonso dalla presidenza della Regione.

Articoli più letti

Ultimi articoli