The news is by your side.

Naturacconta, un progetto per promuovere le bellezze naturalistiche d’Abruzzo con una serie di “escursioni narrate”

3

Pescara. Presentato stamane il progetto naturalistico e antropologico Naturacconta: escursioni, camminate e trekking nel territorio della Majella, accompagnati da teatro, narrazione e musica. Le escursioni saranno condotte dalle guide professioniste dell’associazione Camminare in Abruzzo, mentre la parte artistica sarà totalmente affidata all’attore Marcello Sacerdote, narratore, cantastorie e suonatore degli strumenti della tradizione abruzzese, fondatore dell’Associazione CuntaTerra e da poco insignito del prestigioso Premio Trilussa.

Alla presentazione del progetto erano presenti il vicesindaco, l’assessore alla cultura Giovanni Di Iacovo, l’attore Marcello Sacerdote e Francesca Mastromauro di Camminare in Abruzzo.

“La nostra regione è ancora poco percepita per quello che può dare, e deve guardare a ciò che ha di straordinario, cercando strade nuove o già battute per promuoversi” afferma Di Iacovo. “Poter vivere camminando nei posti, negli ambienti e tra i colori della nostra regione credo sia il modo migliore per assorbirne la bellezza. Un’occasione buona anche per proporre vacanze a chi non ci conosce e che ama unire il trekking ad altro”.

“Il progetto è nato dalla felice collaborazione fra Cuntaterra e Camminare in Abruzzo, due realtà che cercano di valorizzare il territorio attraverso due percorsi differenti, ma che possono entrare in sinergia: la cultura e la scoperta e valorizzazione del territorio” spiega Marcello Sacerdote. “Queste due esperienze, fuse, danno vita a un progetto che potrà permettere di valorizzare e scoprire il territorio in modo efficace, perché abbiamo visto quanto sia potente l’unione fra l’esperienza diretta della scoperta del territorio e l’emozione di ascoltarne le storie. Abbiamo già sperimentato questa possibilità con degli eventi fatti sulla Majella e riteniamo che sia molto efficace vedere spettatori commossi da ciò che vedono e provano. Pensiamo che questa sia un’esperienza di alto valore ed è per questo che potrà aiutare a valorizzare il nostro patrimonio culturale comune”.

“Il progetto nasce dalla collaborazione sperimentata ad agosto, quando siamo saliti sui pascoli alti della Majella e abbiamo scoperto che le persone amano camminare in natura e sui sentieri che abbiamo in Abruzzo e amano ascoltare le storie che Marcello sa raccontare” dichiara Francesca Mastromauro. “Insieme abbiamo creato un’alchimia che fa molto bene alla nostra terra. Noi siamo guide professioniste e il progetto è patrocinato dal Parco della Majella, ambito entro cui gran parte degli itinerari si svolge. Diverse le altre date, che si svolgono in territorio altamente protetto, dove ci sono caratteristiche ambientali e antropologiche importanti. Il clou del progetto sarà l’evento teatrale del 25 agosto”.

Le “escursioni narrate” si svolgeranno nei luoghi simbolo della Majella: Passolanciano, Pretoro, San Liberatore A Majella, Majelletta. Infine, ci sarà una sperimentazione di “teatro in natura”, nella cornice degli splendidi panorami del Blockhaus, con lo spettacolo inedito “Primiano”, liberamente tratto dalla storia di Primiano, brigante per amore.

Articoli più letti

Ultimi articoli