The news is by your side.

Nasce registro tumori regionale, banca dati statistica e strumento di programmazione dei servizi.

3

L’Aquila. Il Registro tumori regionale dell’Abruzzo muove i primi passi e in autunno fornirà anche i primi risultati operativi. Lo hanno annunciato l’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci, il commissario dell’Agenzia sanitaria regionale Alfonso Mascitelli, il direttore del Dipartimento per la salute e il Welfare Angelo Muraglia, e il responsabile scientifico del registro, Lamberto Manzoli. Il registro, ha spiegato Mascitelli, “non è solo un obbligo, giregione-abruzzoà previsto dal Programma operativo 2013-2015, ma sar uno strumento prezioso per monitorare l’andamento del fenomeno neoplastico e le prestazioni erogate e analizzare gli effetti dell’inquinamento sulla salute della popolazione. Non si tratta solo di una banca dati statica e statistica di valenza regionale ma di uno strumento di programmazione dei servizi. Si potrà conoscere in tempo reale qual è l’esigenza dei cittadini e qual è la necessità di prevenzione primaria e secondaria, valutando l’appropriatezza dei percorsi diagnostici”. Mascitelli ha messo in evidenza, tra l’altro, che l’Abruzzo à una delle poche Regioni “tra quelle accreditate e quelle in fase di accreditamento” e che “ogni passaggio è stato condiviso in tutte le sue fasi nella cabina di regia con i rettori delle Università e i direttori generali e da un gruppo di lavoro di venti unita’”. Tra gli aspetti peculiari relativi al Registro c’è “l’istituzione di un gruppo di lavoro che si occuperà del fenomeno registrato in questi anni nell’area di Bussi Popoli” dove è stata scoperta una maxi discarica e su questo punto, ha detto Paolucci, si recupera “il ritardo” accumulato. “Si chiama Registro, ha specificato Muraglia, ma non è propriamente un quaderno, bensi’ una struttura che ci consente di esaminare i dati sanitari e di poter programmare meglio e allocare le risorse laddove servono. Si chiama Registro ma e’ qualcosa di più” e “pur essendo partiti in ritardo abbiamo recuperato benissimo, ha detto Manzoli, e stiamo cercando di fare qualcosa di appropriato. Abbiamo coinvolto, tra gli altri, anche i medici di medicina generale”. Per Paolucci “siamo tra le Regioni piu all’avanguardia” e si continua a perseguire l’obiettivo di “riqualificare e riformare la sanità, per mettere la regione nel novero delle regioni all’avanguardia. Mi auguro che faccia più titolo questo rispetto alle polemiche sulla cattiva sanità che vengono lanciate senza tenere a cuore la salute dei cittadini. La qualità è questa” ha detto sottolineando più volte il concetto, “e scommettere su futuro del sistema regionale è fare questo. Quando si scommette sulla qualità si scommette sulla buona salute dei cittadini”.

Articoli più letti

Ultimi articoli