The news is by your side.

Muore a soli 19 anni la vigilia di Natale, una folla incontenibile e commossa ha salutato Silvia

26

Casoli di Atri. Oggi Casoli di Atri, piccolo paese del teramano, ha detto addio a Silvia Scarpone, la 19enne morta il giorno di Natale per una lunga e grave malattia. Studentessa all’istituto tecnico Moretti di Roseto degli Abruzzi,  ha combattuto fino alla fine come una guerriera, prima di lasciare i suoi cari e i tanti amici all’alba della vigilia di Natale. silvia scarponeE’ una folla incontenibile e commossa quella che stamattina ha salutato Silvia. I funerali si sono svolti nella piccola chiesa di Santa Marina di Casoli che non è riuscita a contenere in quanti oggi sono accorsi anche dai paesi vicini. Già quando il corteo funebre è uscito dall’abitazione della famiglia Scarpone, con il feretro scortato dagli agenti della Polizia stradale, colleghi di papà Piero, la folla era in attesa davanti alla piazzetta della chiesa. Tanti i paesani che si sono stretti al dolore della famiglia. Dopo le sentite parole del parroco e le letture dei passi del Vangelo, non sono mancati anche i saluti commossi degli amici più stretti di Silvia. E all’uscita dalla chiesa, il feretro è stato accolto da un applauso e dal lancio di palloncini bianchi e rossi, con il sottofondo musicale di Tappeto di fragole dei Modà, la canzone preferita di Silvia. La morte della giovane ha gettato in lutto l’intero paese, il distaccamento della Polizia stradale di Pineto dove il padre Piero è in forza come sovrintendente e i tantissimi amici. I suoi genitori e il fratello Andrea hanno dato la triste notizia a parenti e amici, e dopo poche ore la pagina Facebook della ragazza è stata invasa da commenti pieni di dolore, ma anche di foto, pensieri e ricordi.

Articoli più letti

Ultimi articoli