The news is by your side.

Morte ‘Ninetto’ Nurzia, il cordoglio del sindaco Biondi e di Confcommercio: mancheranno gentilezza e sorriso

12
L’Aquila. “Un altro pezzo dell’Aquila genuina e operosa, quella fatta di persone che hanno caratterizzato e scandito le giornate di intere generazioni ci ha lasciato. Di Ulisse, ma tutti lo chiamavano Ninetto, Nurzia, mancheranno, la gentilezza e i sorrisi, le sferzanti battute e la sua ironia che venivano serviti insieme al caffè insieme all’inmancabile pezzettino di torrone. Alla moglie Giuliana, ai figli Natalia e Chicco e alla famiglia Nurzia tutta le più sentite condoglianze personali e a nome della municipalità aquilana”. Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, in merito alla scomparsa di Ulisse, “Ninetto”, Nurzia.

“E’ venuto a mancare all’affetto dei suoi familiari, al mondo produttivo della nostra città e del nostro Paese Ninetto Nurzia, storico erede di una delle più antiche e conosciute tradizioni artigianali che da tantissime generazioni opera a L’Aquila nel cuore del Capoluogo in Piazza Duomo”. A dichiararlo Confcommercio L’Aquila che prosegue: “a tutta la Famiglia Nurzia vanno per questo i nostri più sentiti sentimenti di cordoglio per la perdita di uno dei più noti protagonisti della vita economica e sociale, ricordando il suo perenne sorriso, la sua bonomia e la vena scherzosa ed a volte sferzante del suo relazionarsi quotidiano con tutti. La scomparsa del nostro amato e, per noi da sempre “Ninetto”, lascia nei nostri cuori un vuoto enorme compensato dal vivo ricordo della sua azione imprenditoriale e delle sua rara umanità, che ha donato anche alla nostra Città, oltre che alla sua azienda, notorietà in tutto il mondo per la specialità inventata da suo padre Ulisse, autentico pioniere del torrone morbido aquilano”.

Articoli più letti

Ultimi articoli