The news is by your side.

Morte di Sara, dimesso l’investitore e portato in carcere. Domani l’interrogatorio

21

L’Aquila. È stato dimesso questa mattina, dall’ospedale San Salvatore dell’Aquila, il marocchino accusato dell’omicidio stradale di Sara Sforza, ventitreenne di Aielli. Rinchiuso nel carcere di Avezzano, domani mattina, l’uomo sarà sottoposto all’interrogatorio di garanzia disposto dal Gip del tribunale di Avezzano.

Il due gennaio scorso, alla guida con patente sospesa e sotto l’effetto di alcol e droga, il 25enne ha effettuato un sorpasso azzardato travolgendo l’auto della giovane vittima e ferendo il fidanzato.

L’interrogatorio di garanzia, che si sarebbe dovuto tenere nei giorni scorsi, è stato rinviato per motivi di salute in attesa delle dimissioni.  

Articoli più letti

Ultimi articoli