The news is by your side.

Meteo Abruzzo 4-11 gennaio: venti meridionali faranno aumentare le temperature, fenomeni da metà settimana

10
In figura quello che GFS vede per Domenica 7 Gennaio a 500 hpa. Rimonta delle correnti da scirocco su buona parte della penisola. Clima mite in Abruzzo, cielo nuvoloso con ampie schiarite.
In figura quello che GFS vede per Domenica 7 Gennaio a 500 hpa. Rimonta delle correnti da scirocco su buona parte della penisola. Clima mite in Abruzzo, cielo nuvoloso con ampie schiarite.

Gennaio, dalle nostre parti, almeno un tempo, veniva visto come un mese freddo e nevoso. E’ vero che tutto sommato sia secco come mese, ma è altrettanto anche quello con la media annuale delle temperature più basse. Lo scorso anno, ci ricorderemo di quanto fu sotto l’insegna del freddo, della pioggia e soprattutto della neve, ove in molti luoghi, anche di collina, scese con accumuli eccezionali, senza sommare le valanghe che scesero giù dai monti, una delle quali spazzò via il resort di Rigopiano, causando la drammatica morte di 29 persone. Ricordiamo inoltre anche chi perse la vita su un elicottero del soccorso, a Campo Felice qualche giorno dopo.

Un Gennaio terribile, ove neanche delle forti scosse sismiche non mancarono, proprio durante l’evento nevoso eccezionale del giorno 18. Ma torniamo ad oggi, un anno dopo. Le ultime emissioni dei modelli matematici vede un periodo sopranorma di vari gradi ovunque sulla nostra regione. In sintesi la saccatura nord-atlantica, tenderà a scendere sulla penisola Iberica, attivando delle miti correnti da libeccio su tutta l’Italia. Vivremo giornate non fredde quindi e con un cielo spesso spiccatamente nuvoloso ove non mancherà qualche debole fenomeno. Invece sembra che la tendenza da metà settimana in poi, potrà vedere dei fenomeni più organizzati ed un calo delle temperature, seppur rimanendo in un contesto mite. Oggi, Giovedì 4 Gennaio, il cielo si presenterà poco nuvoloso al mattino, mentre della nuvolosità alta e stratificata si porterà di seguito, con qualche addensamento prima di sera tra il Carseolano e la Marsica. Scarse le possibilità di precipitazioni, temperature in aumento con valori tra i 5 ed i 6°c ad 850 hpa. Domani, Venerdì, cielo poco nuvoloso, salvo qualche passaggio di nubi stratificate. Venti occidentali, temperature in aumento di qualche grado, valori sugli 8°c lungo le aree costiere. Quindi molto mite per il periodo in essere. Sabato, festa dell’Epifania, le correnti si orienteranno da sud -ovest, libeccio su gran parte del territorio Italiano. Sull’Abruzzo il cielo sarà poco nuvoloso, con qualche passaggio stratificato, ma nulla più. Temperature stazionarie, possibile foehn sulle coste. Domenica, tempo a volte più nuvoloso altre meno con ampie schiarite, ma tutto qua. Le correnti si disporranno da scirocco, sud quindi, moderati, con dei rinforzi. Lunedì, nuvoloso specie sui settori occidentali, con la possibilità di fenomeni tra Carseolano, Simbruini e Marsica, dalla mezzogiorno in poi. Precipitazioni a carattere sparso anche sulle aree del Parco Nazionale d’Abruzzo. Venti meridionali, temperature stazionarie o in lieve salita. Martedì, cielo nuvoloso per buona parte della giornata quasi ovunque. Sarà possibile qualche debole fenomeno specie nelle zone del Parco Nazionale d’Abruzzo. Temperature in lieve calo ( campo termico ad 850 hpa con valori tra i 4 ed i 5°c). Infine la tendenza per i giorni di Mercoledì e Giovedì in cui non sarà esclusa la formazione di una depressione in seno al mediterraneo, la quale potrà arrecare delle precipitazioni sui versanti orientali della nostra regione, con qualche nevicata oltre i 1600 m circa. Venti sud orientali, temperature in calo con valori ad 850 hpa sui 3°c circa. Situazione migliore Giovedì, venti da est, moderati.

Thomas Di Fiore
Associazione meteorologica Aquilana
AQ CAPUTFRIGORIS

Articoli più letti

Ultimi articoli