The news is by your side.

Match combattuto e sofferto per l’Amicacci, a Potenza Picenza sconfitto dal Santo Stefano

14

Giulianova. Sconfitta onorevole per la DECO Group Amicacci sul parquet di Porto Potenza Picena contro la capolista Santo Stefano UBI Banca con il punteggio di 80-74, dopo aver condotto per gran parte dell’incontro. La squadra guidata da Andrea Accorsi e Ozcan Gemi ha disputato un gran primo tempo, chiuso con un vantaggio in doppia cifra, prima di subire la rimonta dei marchigiani. La prima frazione di gioco è caratterizzata da un ritmo alto. Nei primi minuti l’Amicacci trova punti dalla lunetta con la Santo Stefano che si affida ai canestri di Giaretti (8-8), mentre nel finale gli ospiti sono fulminei nelle ripartenze e colpiscono in contropiede con Macek, Brown e Marchionni andando alla prima pausa in vantaggio (12-18).

 

L’apertura del secondo quarto vede la squadra di casa rifarsi sotto trascinata in attacco dal talento di Mehiaoui (22-24). L’Amicacci però continua ad essere efficace in transizione, concluse il più delle volte da un brillante Kim (27-36). Il vantaggio si amplia con due grandi giocate firmate da Marchionni: la prima seguendo il rimbalzo su un suo errore dalla lunetta e servendo De Maggi per il tiro dalla media, la seconda mettendosi in proprio. La Santo Stefano riesce a limitare i danni prima dell’intervallo con un conestro da sotto di Bedzeti (29-41).All’inizio del secondo tempo i marchigiani provano a ricucire il divario con Mehiaoui e Tanghe ma arriva la pronta risposta di De Maggi e Marchionni (36-49). La squadra di casa trova però un inesorabile parziale firmato da Tanghe, Mehiaoui e Boccacci, arrivando fino al pareggio (51-51). L’ultimo minuto del quarto vede l’Amicacci resistere alla carica agonistica degli avversari riuscendo a chiudere avanti di misura andando a segno con Macek (53-54).

Gli abruzzesi ritrovano gioco e per gran parte del quarto quarto riesce a mantenere il vantaggio grazie agli importanti canestri di Kim, De Maggi, Macek e Miceli (65-67). La capolista però fa valere la propria caratura, con Mehiaoui che si prende le responsabilità offensive trascinandola fino al sorpasso, con una gran tripla (68-67). Negli ultimi due minuti l’Amicacci subisce la difesa avversaria, sfavorita anche dall’uscita anzitempo per cinque falli di De Maggi (su cui permangano dubbi), e la Santo Stefano chiude i giochi con Tanghe dalla media e una rubata del solito Mehiaoui (74-69). Il prossimo turno l’Amicacci giocherà in casa contro il Santa Lucia Roma per l’ultima giornata della regular season di Serie A, che deciderà la griglia dei play-off. Per la squadra giuliese in palio il terzo posto, relativamente importante in quanto l’avversaria in semifinale sarà una tra la Briantea Cantù e la Santo Stefano Sport, entrambe durissime ma entrambe affrontate ad armi pari negli ultimi incontri.

Articoli più letti

Ultimi articoli