The news is by your side.

Manca il numero legale, salta il primo consiglio comunale di Celano dopo gli arresti

474

Celano. Primo passo falso della maggioranza. C’erano gli occhi puntati della città sul  primo consiglio comunale di Celano dopo l’inchiesta giudiziaria che ha scosso l’amministrazione comunale. Invece la seduta si è risolta con un nulla di fatto. Infatti a causa dell’assenza del numero legale è stata dichiarata deserta.

L’opposizione, arrivata con alcuni minuti di ritardo in aula  visto che all’esterno c’era l’onorevole Stefania Pezzopane del Pd, ha fatto subito dichiarazione di abbandono dell’aula.

A quel punto è stato fatto l’appello e durante questa procedura ci si è accorti che il numero dei consiglieri non era sufficiente per poter iniziare il consiglio. A quel punto è iniziata una spasmodica corsa alla telefonata, probabilmente per cercare di richiamare in Comune qualche consigliere di maggioranza assente entro il limite di tempo di un’ora. Alla fine però non è arrivato nessuno. E’ stato fatto di nuovo l’appello e il presidente del consiglio Silvia Morelli ha dichiarato deserta l’adunanza.

La seconda convocazione è prevista martedì 30 marzo alle 17. A quel punto sarà necessario il numero legale per poter procedere alla surroga dei consiglieri che si sono dimessi a causa dell’inchiesta: Filippo Piccone e Barbara Marianetti.

Articoli più letti

Ultimi articoli