The news is by your side.

Lettera di Pezzopane agli aquilani: non sono fuori testa, amo Simone e la mia terra

5

stefania pezzopane 2L’Aquila. Inizia così la settimana della senatrice Stefania Pezzopane. Inizia con una lettera a cuore aperto ai suoi concittadini. Inizia con una forte attestazione di stima e di amore per la sua città e per il suo giovane compagno. Carta, penna e calamaio per dire a tutti che l’amore vince sempre, su ogni cosa, su ogni sorta di cattiveria. “Care aquilane e cari aquilani, siete la mia gente, quella che per strada mi chiama Stefania. Ebbene, io sono la Stefania di sempre.
Quella che è stata al vostro fianco in tutte le occasioni, quella che scappava come voi di casa con la mia famiglia per fuggire dal grido mortale dell’orco, la mattina di quel tragico 6 aprile.
Quella che non hai mai smesso di lottare e di credere che la ricostruzione dell’Aquila fosse possibile, nonostante tutte le difficoltà.
Quante avversità abbiamo superato insieme? Io ci sono sempre stata. E continuerò ad esserci.
Non sono uscita fuori di cervello, come qualcuno malignamente borbotta. Sono semplicemente una donna innamorata, serena e felice.
Ho avuto la fortuna di incontrare un ragazzo che mi ha saputo regalare la serenità e la sincerità di un sentimento pulito.
È più giovane di me. Lo so. Cosa avrei dovuto fare? Reprimere i miei sentimenti perché qualche persona bigotta o qualche mente chiusa e misogina me lo imponeva?
Piangiamo nei film dove ci si ama tra diversi, ma nella vita reale poi agli amori diversi mandiamo condanne e anatemi.
Chi mi conosce bene, e voi cari aquilani mi conoscete bene, sa che non mi arrendo davanti a niente, e che combatterò per tutelare questo amore dall’odio e dalla maldicenza. Io sono una persona sincera e schietta e in maniera sincera e schietta ho voluto vivere questa storia d’amore. Mai avrei immaginato di dover passare sotto le forche caudine dei benpensanti.
Ho fatto ciò che qualsiasi altra donna farebbe per la persona che ama. O forse perché sono un personaggio pubblico avrei dovuto soffocare nel silenzio i miei veri sentimenti e sottostare alle ipocrite convenzioni sociali?
Da bimba mi prendevano in giro a scuola, per la mia piccolezza… a volte lo fanno anche ora con insulti e cattiverie. Ma io piccola piccola sono passata avanti a persone più alte ed aitanti di me. Ho lottato tanto e sempre. E lotterò ancora. Per voi e per me.
Spesso menzogne e bugie sono state inventate ad arte per colpirmi. Perché le donne sono ancora sante o madonne, ma non sono ancora accettate se hanno fama e potere.
Voglio semplicemente continuare a fare il mio lavoro con responsabilità e serietà, perché so che c’è tanto da fare nel mio paese e nella mia terra ferita e ancora addolorata.
Chi mi stima, sa che i sentimenti che provo per Simone non possono far altro che rendermi più forte. Chi mi apprezza, sa che il mio impegno e la mia passione per la mia città e per la politica saranno ancora più grandi e più forti. Come più grande e più forte è la voglia di ricostruire la città che amo”.
Stefania Pezzopane

Articoli più letti

Ultimi articoli