The news is by your side.

Lesioni ai danni dell’anziana madre malata, 51enne patteggia due anni: ho ceduto allo sconforto

7

Lanciano.­ Arrestato dai carabinieri e posto in carcere per lesioni aggravate nei confronti della madre di 81 anni e per violazione di domicilio della stessa anziana, oggi un 51enne di Lanciano ha patteggiato due anni di reclusione davanti al giudice Andrea Belli. In quell’occasione, la donna riportò contusioni giudicate dai medici guaribili in 7 giorni. Oggi, durante il processo, l’imputato, difeso dall’avvocato Giacinto Ceroli, ha negato di aver malmenato l’anziana mamma aggiungendo di avere voluto solo convincerla a coricarsi a letto.

Davanti al giudice l’uomo ha comunque ammesso la sua enorme stanchezza psichica nel doversi prendere cura della donna che soffre di patologia psichiatrica. Avrebbe ceduto allo sconforto per la complessa situazione di salute dell’anziana mamma. Per quanto riguarda il reato di violazione di domicilio, l’uomo ha invece spiegato di avere forzato la porta di ingresso dell’abitazione della madre non avendo avuto da lei alcuna risposta e temendo che si fosse chiusa dentro. L’imputato ha ottenuto la sospensione della pena, tornando quindi in libertà al termine del processo

Articoli più letti

Ultimi articoli